Euro 2020, consentiti i cinque cambi: la decisione dell’Uefa

SportEuro 2020, consentiti i cinque cambi: la decisione dell'Uefa

Confermati i cinque cambi per Euro 2020 e la Nations League. Tolto l’obbligo minimo di capienza al 30% negli stadi: il comunicato dell’Uefa

L’Uefa si è espressa per Euro 2020: ogni Nazionale avrà a disposizione cinque sostituzioni. Ormai è nota la regola di tre slot, più uno durante l’intervallo, che prescinde dal conteggio. Una manna dal cielo per numerosi ct, che hanno a disposizione molto materiale, come ad esempio l’Inghilterra. Ormai i titolari di una squadra non sono più solo undici. I cinque cambi saranno utilizzabili anche per le finali di Nations League, che vedrà l’Italia protagonista, giocandosi il trofeo in casa.

Tra le decisioni del Comitato Esecutivo del Uefa, emerge anche l’eliminazione dell’obbligo di capienza minima negli stadi, prima al 30%. “Il Comitato ha deciso che, alla luce della diversa situazione pandemica per ogni stato europeo, non c’è più un minimo numero obbligatorio di spettatori e ogni decisione dipenderà esclusivamente dalle autorità sanitarie locali competenti”.

Onde evitare altre problematiche, la salute sarà messa al primo posto e allo stesso tempo non sarà messa in pericolo la natura della competizioni. Euro 2020 senza tifosi sarà sicuramente una novità, un Europeo senza bandiere sicuramente fa un certo effetto, così come l’inno che rimbomba nel silenzio. Ma non si può fare altro, la bandiera per ora resta sui balconi.

Antonio Salomone
Antonio Salomone, giovane ragazzo del 1997 che cerca di fare della sua passione un lavoro. Amante di tutto ciò che rotola, aspirante giornalista sportivo. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Covid-19

Italia
58,752
Totale di casi attivi
Updated on 24 July 2021 - 00:50 00:50