Italia, Mancini
Foto: YT Vivo Azzurro

Rummenigge svela la tentazione di cancellare il torneo itinerante per un ritorno alla formula classica in una sola nazione

A pochi mesi dal via di Euro 2021 arrivano clamorose indiscrezioni su quella che sarà l’organizzazione del torneo. L’Europeo, già posticipato l’anno scorso per la pandemia, per la prima volta infatti è stato organizzato con una formula itinerante, quindi non una sola nazione ospitante ma diversi paesi europei. Ora però questo potrebbe cambiare.

Potrebbe interessarti:

Kalle Rummenigge infatti ha svelato che ai piani alti della Uefa è al vaglio l’ipotesi di un ritoeno alle origini stravolgendo la formula itinerante e far disputare tutte le partite in una sola nazione ospitante.

Ma perchè questa decisione? Ecco, anche se cambiare ora significa rivoluzionare l’organizzazione ovvero alberghi e voli da prenotare ma anche provvedere gli impianti da ispezionare, alla base c’è la volontà di riuscire a trovare un paese che abbia tutti quei requisiti per apportare alcune modifiche al regolamento sanitario vigente.

La Uefa in pratica con Euro 2021 vuole dare un segnale di ritorno alla normalità. In primis si vogliono si riaprire gli stadi con la possibilità di consentire l’accesso al pubblico calcolato tra il 30 e il 60% della capienza. Per fare ciò sono iniziate le ricerche per un paese unico che ospiti la competizione che sia in qualche modo risparmiato dal Covid-19. Impresa ardua ma la Uefa entro marzo dovrà decidere.

Letture Consigliate