Ronaldo, Europeo
Foto: Facebook UEFA Euro2020

L’Europeo 2021 è alle porte e l’Italia di Roberto Mancini si presenta all’appuntamento già carica. Facciamo il punto sui campioni del passato

Venerdì 11 giugno avrà inizio il tanto atteso Europeo 2021. Il massimo torneo calcistico continentale per squadre nazionali maschili rappresenta sicuramente uno dei traguardi maggiori nella carriera di un calciatore. Nato nel 1960 da un’idea del dirigente sportivo francese Henri Delaunay, è organizzato dalla UEFA e si disputa ogni quattro anni. La finale di questa edizione si terrà l’11 luglio 2021 a Wembley, ma ripercorriamo insieme le grandi vittorie del passato per arrivare pronti all’appuntamento più importante.

Potrebbe interessarti:

Germania

La Germania attualmente detiene il maggior numero di trofei vinti, al pari della Spagna. La corazzata tedesca è storicamente una delle squadre più pericolose del campionato Europeo. Sono ben 3 le edizioni vinte dai teutonici, rispettivamente nel 1972, 1980 e 1996. Oggi la squadra tedesca si candida di diritto ad arrivare in fondo alla competizione poiché numerosi sono i campioni di cui è dotata.

verdi tedeschi

Spagna

Forse una delle squadre più forti e più vincenti della storia, la Spagna rappresenta una minaccia costante per qualsiasi avversario. Vincitore di ben tre edizioni dell’Europeo (1964, 2008, 2012), la Furia Rossa conta numerosi campioni. Notoriamente è una vera e propria fucina di talenti, basti pensare che anche le sue categorie inferiori arrivano quasi sempre a contendersi la vittoria finale in ogni competizione.

sanchez, spagna Eutanasia

Francia

La Francia è l’attuale campione del Mondo in carica, basti pensare questo. La squadra allenata da Didier Deschamps vanta due vittorie al campionato Europeo, rispettivamente nel 1984 e nel 2000 (battendo in finale proprio l’Italia). Attualmente i Blues sono sicuramente la squadra più pericolosa da affrontare se si considera che uno dei suoi calciatori più giovani, Mbappé, è un papabile vincitore del Pallone d’Oro praticamente ogni anno.

francia

Italia

Gli Azzurri, vincitori di una sola edizione dell’Europeo nel lontano 1968 (anno particolare nel quale grandi movimenti di massa socialmente eterogenei, formatisi spesso per aggregazione spontanea, interessarono quasi tutti i Paesi del mondo con la loro forte carica di contestazione contro gli apparati di potere dominanti e le loro ideologie) sono, forse inaspettatamente, una delle squadre attualmente più in forma. L’allenatore Roberto Mancini detiene attualmente il record di vittorie alla guida della nazionale (in 29 partite giocate ne ha vinte 20). La forza della squadra non è rappresentata da giocatori chiave in grado di cambiare le partite a piacimento, ma dal collettivo.

italia, governo Bella Ciao

Altre nazioni che hanno vinto almeno un Europeo

Dal 1960, data in cui l’Europeo ha avuto inizio, sono sette le squadre ad essere riuscite a portare a casa il tanto ambito premio. Oltre la già menzionata Italia (campione nel 1968), vincitrici della competizione sono: Unione Sovietica (1960), Cecoslovacchia (1978), Paesi Bassi (1988), Danimarca (1992), Grecia (2004) e Portogallo (2016).

green deal

Albo d’Oro della competizione

  • Germania – 3 (1972, 1980, 1996)
  • Spagna – 3 (1964, 2008, 2012)
  • Francia – 2 (1984, 2000)
  • Unione Sovietica – 1 (1960)
  • Italia – 1 (1968)
  • Cecoslovacchia – 1 (1976)
  • Paesi Bassi – 1 (1988)
  • Danimarca – 1 (1992)
  • Grecia – 1 (2004)
  • Portogallo – 1 (2016)
Letture Consigliate