Alla scoperta degli Ex-Otago: chi sono e perché si chiamano così

Ex-Otago

La band Ex-Otago è una delle sorprese della 69esima edizione del Festival di Sanremo. Ma chi sono e perché si chiamano cosi?

Ieri sera si sono esibiti per la prima volta sul palco dell’Ariston: si tratta degli Ex-Otago, un gruppo indie pop. Scopriamo chi sono i componenti e perché si chiamano così.

Il gruppo nasce a Genova nel 2002, il nome Ex-Otago, secondo quanto dichiarato in un intervista, trae spunto da quello di una squadra di rugby protagonista di un film a busso budget della Nuova Zelanda, chiamata Otago Rugby Football Union, riuscita a vincere il campionato contro ogni pronostico.

L’”Ex” sarebbe invece stato aggiunto dopo perché in pochi minuti la band si sarebbe sciolta e poi ricomposta. Attualmente il gruppo è composto da Simone Bertuccini, Rachid Bouchabla, Francesco Bacci, Olmo Martellacci e Maurizio Carucci.

Il loro genere di riferimento è l’indie pop, ovvero una sorta di pop rock più melodico, lo stesso suonato da artisti come Calcutta e i Thegiornalisti.

Dal 2002 al 2016 hanno composto 5 dischi, il loro primo album si intitola ‘The Chestnuts Time’, ed è stato pubblicato per l’etichetta indipendente Vurt; il secondo ‘Tanti Saluti’, pubblicato nel 2007, ha avuto discreto successo.

Nel 2008 partecipano con la cover di The rhythm of the night di Corona all’album Post Remixes vol, e nel 2011 sfornano il loro terzo album ‘Mezze Stagioni’ e contemporaneamente lavorano al loro quarto disco ‘In capo al mondo’. Nell’ultimo, intitolato Marassi, ci sono numerose collaborazioni con altri artisti tra cui Jake La Furia (ex membro dei Club Dogo), Eugenio Finardi e Caparezza.

Gli Ex-Otago sono in gara al Festival con il brano: “Solo una canzone”.