Fabio Rovazzi: “Ho rischiato di essere sparato”



Fabio Rovazzi
Immagine tratta dal profilo Facebook di Fabio Rovazzi

Curiosa disavventura per Fabio Rovazzi e la sua fidanzata: in vacanza negli Stati Uniti, volevano fare una foto nei pressi dell’Area 51. Ma…

In anticipo di un mese rispetto al progetto di invasione targato Jackson Barnes (ve ne abbiamo parlato qui), Fabio Rovazzi ha rischiato di passare alla storia come colui che ha stanato tutti i segreti dell’Area 51 dopo essersi addentrato nella misteriosa base militare del Nevada con la scusa di un selfie.

Sì, rischiato è il verbo giusto perchè quello che è successo dopo è spunto degno per una trama sci-fi: in realtà Rovazzi e la sua fidanzata non avevano alcuna intenzione di avvicinarsi troppo al luogo proibito, che da decenni alimenta teorie sull’esistenza degli alieni, ma solo scattare una foto vicino al cartello non oltrepassare, area top secret.

Quello che Fabio e Karen Kokeshi proprio non si aspettavano è che una voce dall’altoparlante intimasse loro di lasciare immediatamente l’Area 51 (qualcosa nei loro calcoli deve essere andato storto, tanto da trovarsi troppo vicini al perimetro interdetto) e di essere letteralmente puntati da una ventina di telecamere, una posizionata proprio sulla macchina dei piccioncini.

Sono sconvolto. Ho appena rischiato di essere sparato male”, ha scritto Fabio Rovazzi sul proprio profilo Instagram.

 

Leggi anche