Family Act, Bonetti lancia gli asili gratis e lo Ius Culturae



Elena Bonetti Family Act
Screenshot da YouTube

Il Family Act di Elena Bonetti donerà la cittadinanza a figli di stranieri che hanno studiato in Italia. Previsti assegni familiari fino all’età adulta

Una rivoluzione in casa familiare. Archiviato definitivamente il decreto Pillon, il nuovo ministro per le Pari opportunità e la Famiglia del Governo Conte Bis, Elena Bonetti, apre a un nuovo Family Act che tuteli famiglie e bambini. Al centro della proposta dell’ex professoressa di matematica dell’università Statale di Milano ci sarà anche lo Ius Culturae. Insomma, una vera e propria rivoluzione all’insegna della discontinuità con il Governo gialloverde.

Un bambino, figlio di stranieri, che concluda un ciclo di studi nel nostro paese deve avere la cittadinanza italiana. Se lo Stato investe nella formazione di una persona, poi è giusto che la valorizzi. Diversamente, è come far allenare un giocatore tutta la settimana e poi tenerlo in panchina. Porremo il tema della famiglia, con un progetto di sistema che combatta la denatalità e rimetta l’educazione al centro.” ha dichiarato in un’intervista Elena Bonetti.

L’asilo gratis e l’assegno unico da una parte incentivano il ritorno al lavoro dopo la gravidanza, dall’altra riconoscono il valore dell’educazione e lottare contro le sacche di diseguaglianza che si creano già nella prima infanzia. L’idea è quella di aiutare dagli ultimi mesi di gravidanza all’età adulta di ciascun figlio. Inoltre, si vuole calmierare l’IVA su una serie di prodotti necessari per cura ed educazione del bambino. Bisogna istituire un’alleanza che comprenda famiglia, scuola, Stato e terzo settore. Apprezzo il modello francese, ma possiamo crearne uno italiano inedito.” ha poi detto.

Lo Stato investe su di loro con un percorso educativo e poi li ostacola: che senso ha? Si creano solo situazioni di disagio. Il Family Act mirerà ad incentivare.” ha concluso.

Leggi anche