Fisco
immagine da pixabay

Fisco, il piano del Governo da 10 miliardi: tra taglio dei sussidi ambientalmente dannosi, e cash flow tax per le partite Iva

Un’ampia riforma del Fisco è quella annunciata dal Ministro dell’Economia Gualtieri al forum Ambrosetti.

Potrebbe interessarti:

Nelle intenzioni dell’esecutivo ci sarebbe il taglio di circa 10 miliardi di tasse, con l’accorpamento delle aliquote (si passerebbe da cinque a quattro, anche se il Movimento Cinque Stelle arriverebbe volentieri a tre) oltre che il disboscamento dei sussidi ambientalmente dannosi il quale passerebbe anche (nelle parole del Ministro dell’Ambiente Costa) da un allineamento delle accise di gasolio e benzina.

Altra questione legata alla ventilata riforma del Fisco è quella che riguarda le partite Iva: in questo caso si starebbe pensando ad una cash flow tax, pagata automaticamente mensilmente o ogni tre mesi in base alle entrate registrate con le fatture elettroniche.

L’obiettivo di Gualtieri è quello di riuscire a riformare il sistema fiscale italiano senza creare ulteriore deficit: in questo le risorse ottenute grazie al Recovery Fund potrebbero concedere un ampio margine di manovra, anche per altri tipi di interventi economici.

Nel frattempo, antipasto delle semplificazioni ventilate è l’assegno unico per i figli che, entrando in vigore nel 2021, vedrà accorparsi circa 8 bonus. Ma perchè la misura entri a regime sembra che servano ulteriori 7 miliardi circa.

 

 

 

Letture Consigliate