kit harington
foto: screen youtube trailer game of thrones

Game of Thrones, la serie cult che ha incantato il mondo, veniva trasmessa per la prima volta 10 anni fa. Ma che fine hanno fatto gli attori?

Il 17 aprile del 2011, esattamente 10 anni fa, andava in onda sul canale HBO Game of Thrones, una delle serie più seguite negli ultimi anni. Nata come adattamento televisivo del ciclo di libri Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin, Game of Thrones ha schiacciato il rivale di carta, attirando un numero record di telespettatori, di gran lunga superiore ai lettori dei romanzi.

Potrebbe interessarti:

8 stagioni , 73 episodi, spalmati in 7 anni ci hanno aperto le porte del magico mondo di Westeros, da cui non tutti sono ancora usciti. Una trama contorta ed affascinante, incentrata su una continua lotta al potere, ma contornata da numerosi temi e sentimenti: amore, amicizia, fedeltà, fratellanza, famiglia. Una storia, insomma, piena di vicende umane. Lo stesso è valso per i personaggi: ad ampliare lo spettro di plauso in questa serie sono stati proprio loro, gli eroi (e antieroi) più iconici di sempre: dalla adorata Khaleesi, alla cattiva per antonomasia Cercei Lannister, uno ad uno, i personaggi di Game of Thrones sono entrati a far parte del nostro cuore, divenuti veri e propri simboli nella cultura di massa. Ma come sono diventati quei bambini, alcuni appena adolescenti, che hanno interpretato ruoli così iconici?

Kit Harington

Non possiamo non partire da lui, il protagonista assoluto della serie tv. L’eroico Jon Snow, il bastardo degli Stark, rivelatosi il legittimo erede al trono di spade, ne ha fatta di strada in 10 anni, e non solo a proposito di carriera. Tra le ultime collaborazioni, non possiamo non ricordarlo tra le strade di Napoli mentre sponsorizza il profumo del famoso marchio Dolce&Gabbana, in uno spot girato da Andrea Garrone. Le ultime notizie sulla sua carriera risalgono al 24 agosto 2019, quando viene annunciato che interpreterà il Cavaliere Nero Dane Whitman nel film del Marvel Cinematic Universe Eternals, previsto per il 2021. Sappiamo inoltre che è rimasto in ottimi rapporti con alcuni colleghi conosciuti sul set di Game of Thrones tra cui John Bradley, Richard Madden, Alfie Allen ed Emilia Clarke. Proprio durante le riprese l’attore ha anche trovato l’amore, conoscendo l’attrice Rose Leslie, interprete della bruta Ygritte. I due si sono sposati nel giugno del 2018 e 3 anni dopo la coppia ha avuto il loro primo figlio.

Maisie Williams

La piccola di casa Stark è cresciuta in 7 anni di storia. E lo ha fatto anche l’attrice che ne vestiva i panni. Maisie Williams, alias Aria Stark, dopo la fine di Game of Thrones ha continuato la sua carriera di attrice. Nel 2019 era stato riferito che la Williams era stata scritturata nel thriller psicologico ambientato negli anni ’90 The Owners, la cui performance è stata largamente apprezzata. L’ultimo ingaggio di cui abbiamo notizie risale al gennaio del 2021, quando è giunta la notizia che l’attrice interpreterà l’icona punk rock Jordan (Pamela Rooke) nel prossimo biopic Pistol serie tv incentrata sul gruppo dei Sex Pistols. Sul piano amoroso, sappiamo che da circa due anni è impegnata con un ragazzo di nome Reuben Selby, appartenente al mondo della moda.

Sophie Turner

Una delle promesse di questa serie è stata sicuramente Sophie Turner. L’attrice britannica, tra una stagione e l’altra di Game of Thrones, non è certo rimasta senza far nulla. Dal gennaio 2015 Sophie presta infatti il volto alla versione adolescente della mutante Jean Grey nel film X-Men – Apocalisse, uscito nel 2016. Riveste poi i panni dell’eroina nel 2019 in X-Men – Dark Phoenix. Nel 2020 interpreta la co-protagonista Jane nella serie televisiva Survive. La dolce e fragile Sansa Stark ha anche messo su famiglia. E che famiglia! Quando abbiamo saputo della relazione con Joe Jonas, uno dei fratelli della rock band The Jonas Brothers, ci sapeva tanto di scelta programmata. Ogni dubbio è invece scomparso quando il 15 ottobre del 2017 sui social è apparsa una foto, sui due profili dei rispettivi piccioncini, la mano di lei con al dito un anello ed il commento :”She said yes”. Da allora non si sono più separati. Prima un matrimonio a sorpresa a Las Vegas, poi la ri-celebrazione del rito, a Carpentras, in Provenza. La loro prima figlia, Willa Jonas, è nata lo scorso luglio. Possiamo dunque dire che, a differenza del suo alter ego in Game of Thrones, Sophie Turner sta davvero vivendo una favola d’amore.

Emlia Clarke

Come non inserire nella nostra lista anche la talentuosa ed affascinante Emilia Clarke, alias Daenerys Targaryen. La madre dei draghi sembra collezionare un successo dopo l’altro, Game of Thrones a parte. Da anni ormai è sull’onda della popolarità, grazie al suo talento interpretativo, che le consente di vestire a pennello ogni ruolo per lei scelto. Nel 2016 infatti, fa togliere moscerini dagli occhi a tutti, nel commovente film Io prima di te, tratto dall’omonimo libro di Jojo Moyes. Nel 2018 invece entra a far parte dell’Impero Galattico, recitando al fianco di Alden Ehrenreich nel film Solo: A Star Wars Story, un pre-quel spin-off della saga di Guerre Stellari. L’ultimo ingaggio risale invece al 2019, quando è co-protagonista in Last Christimas. Come il collega Kit, anche Emilia partecipa allo spot di Dolce&Gabbana, pubblicizzando la versione femminile del profumo The one. Sappiamo poco e niente della vita privata, causa la sua grande riservatezza. Sono noti però i suoi numerosi problemi di salute, iniziati proprio 10 anni fa. Poco dopo il termine delle riprese della prima stagione di Il Trono di Spade, Emilia è stata colpita da un aneurisma celebrale, che l’ha vista sottoposta ad intervento e ad una lunga riabilitazione. Nel 2013, un secondo aneurisma le ha causato un’emorragia celebrale, che l’ha costretta ad un nuovo intervento. Dopo la seconda operazione, la Clarke si è ristabilita completamente.

Richard Madden

Il più bello tra gli Stark, ma ahimé, il più sfortunato. Ogni fan (e non) di Game of Thrones, avrà sentito parlare almeno una volta dell’episodio intitolato Le piogge di Castamere o più comunemente ricordato con il nome Le nozze rosse. In questo episodio abbiamo assistito alla cruenta morte del giovane guerriero, insieme a sua madre Catelyn e a sua moglie Talisa, per giunta incinta. Richard Madden ha dunque abbandonato la serie nel 2013, quando il suo personaggio è morto. Da allora anche la sua carriera è discretamente decollata: nel 2015 è il principe azzurro nel film Disney Cenerentola. Nel 2016 prende parte alla serie televisiva I Medici nel ruolo protagonista di Cosimo de’ Medici. Due anni dopo, è il protagonista della serie tv Bodyguard, di produzione Netflix, che gli vale una candidatura come Miglior attore in una serie drammatica ai Critics’ Choice Awards 2019. Nel 2019 è uno dei protagonisti nel biopic Rocketman, basato sulla vita Elton John. Per quanto riguarda le sue relazioni sentimentali, l’ultimo flirt risale al 2017, con la modella Ellie Bamber, conclusosi l’anno dopo.

Isaac Hempstead-Wright

Facciamo prima a ricordarlo con il nome del suo personaggio, ovvero Brandon Stark. Il piccolo scalatore, che rimane paralizzato all’inizio della prima stagione, sviluppando abilità sensitive, è uno degli attori più giovani di Game of Thrones. Non per questo però Isaac si è fermato alla serie tv, anche se la sua carriera resta ancora in erba. Tra i suoi ingaggi ricordiamo il doppiaggio nel film Box-trolls, ed il ruolo in Voyagers, film del 2021, diretto da Neil Bruger. Sappiamo che l’attore britannico, ormai ventitreenne, risiede a Londra con la sua famiglia, continuando sia la scuola, che il lavoro di recitazione. Nessuna notizia su possibili relazioni.

Jack Gleeson

Lo abbiamo odiato tutti, e abbiamo gioito quando finalmente qualcuno ha pensato di avvelenare il cibo del suo banchetto nunziale. Uno dei personaggi più malvagi e perversi dell’universo Westeros, Joffrey Baratheon esce di scena nel 2014, in seguito alla sua morte. E pare che l’attore che ne ha vestito i panni l’abbia seguito a ruota, eclissandosi dalla scena televisiva e cinematografica per molto tempo. Al termine delle riprese dell’episodio in cui compare un’ultima volta, Jack Gleeson aveva infatti dichiarato di volersi ritirare dalla sua carriera di attore, per dedicarsi completamente agli studi. Nel 2012 si era infatti iscritto alla facoltà di Filosofia del Trinity College di Dublino, dove si è laureato nel 2015. Ma nel luglio dello stesso anno, è ritornato in teatro, nella commedia da lui co-creata con alcuni compagni di università, Bears in Space, debuttando nel 2016. Nel 2020 invece, prende parte a due episodi nella serie televisiva britannica Out of Her Mind. Anche per Gleeson nessun gossip sulla sua vita privata.

Dopo questo breve tuffo nel passato, non possiamo fare altre che sperare che le vite private e professionali di ognuno di questi attori vadano per il meglio, ancora riconoscenti, dopo 10 anni, delle indimenticabili emozioni che ci hanno regalato.

Letture Consigliate