AIA, l’arbitro Gavillucci vince il ricorso: deve tornare ad arbitrare in Serie A

gavillucci
Foto: Instagram Claudio Gavillucci

Claudio Gavilucci, arbitro della sezione di Latina, ha vinto il ricorso contro l’AIA che lo aveva escluso dai campionati professionistici; adesso è braccio di ferro

Giustizia è fatta: Claudio Gavillucci deve tornare ad arbitrare in Serie A. La Corte Federale ha dato ragione all’arbitro che è stato escluso dall’AIA ad inizio stagione per “motivate ragioni tecniche” non specificate.

Una decisione che non era andata giù al fischietto di Latina che ha prontamente annunciato ricorso contro l’Associazione Arbitri. Ieri la sentenza definitiva: Gavillucci ha ragione e deve tornare ad arbitrare come professionista, dopo i primi mesi di stagione passati ad arbitrare nei campi laziali tra Promozione e Prima Categoria.

Dai vertici AIA accettano la decisione ma il Presidente Nicchi ha annunciato che è pronto ad impugnare la sentenza e preparare un contro-ricorso nei confronti dell’arbitro 39enne.

Una storia a lieto fine ma che potrebbe avere ancora scenari da sviluppare. Ma adesso ci si aspetta che il fischietto di Latina torni a calcare i campi della Serie A.