Genoa-Udinese
Foto: Facebook Udinese

Genoa e Udinese si dividono la posta in palio in una gara che non offre particolare spettacolo. Pandev “sempreverde”, Pereyra e De Paul sinonimo di qualità

Genoa e Udinese si sono affrontate in questo sabato dedicato alla Serie A e alla Serie B. La squadra di Ballardini e quella di Gotti hanno disputato un match non molto vivace, nonostante fosse importante per portare a casa punti decisivi in ottica salvezza. Il primo goal della gara arriva dopo 10 minuti dal fischio di inizio e porta la firma di Goran Pandev. Il macedone infila Musso con un tiro di sinistro da posizione molto ravvicinata e porta in vantaggio il Genoa.

Potrebbe interessarti:

L’Udinese reagisce e si affaccia più volte nella trequarti avversaria ma senza impensierire mai troppo la difesa del Genoa. Al 28′ però sono proprio i rossoblù a regalare ai friulani la possibilità di trovare il pareggio. Domenico Criscito infatti commette un fallo in area di rigore e l’Udinese ottiene il penalty che De Paul trasforma spedendo il pallone in rete.

Il primo tempo si chiude sull’1-1, con diversi attacchi da entrambi le parti ma nulla di concreto a parte le reti di Pandev e De Paul. La seconda frazione di gioco inizia con l’Udinese più aggressiva, che cerca di sfruttare le fasce e si affida alle doti di Pereyra. Tutto sommato, però, il match è abbastanza equilibrato e le prestazioni delle squadre rispecchiano il punteggio.

Non solo equilibrio in campo ma anche nervosismo. Sono tanti i falli commessi nei secondi 45 minuti e che inevitabilmente incidono sulla partita, non tanto per le ammonizioni quanto per lo spezzettamento delle fasi offensive. Il Genoa sembra però prendere meglio il campo, come dimostrato dalla percentuale di possesso palla leggermente superiore rispetto a quello dell’Udinese.

Nei minuti finale l’Udinese tenta l’assalto, ma anche il Genoa non demorde. Prima ci provano i friulani con Nestorovski che all’83’ lascia partire un tiro dalla destra dell’area piccola, ma la conclusione termina di poco a lato. Poi è la volta del grifone, con Zajc che al 92′ ci prova con un tiro da centro area che finisce di poco a lato.

L’ultima clamorosa occasione da goal è dei gialloblù: all’ultimo minuto Behrami colpisce il palo con un tiro di destro da posizione decentrata.

IL TABELLINO

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman (82′ Behrami), Badelj, Zajc, Czyborra; Shomurodov (89′ Pjaca), Pandev (70′ Scamacca). A disposizione: Marchetti, Paleari, Zapata, Goldaniga, Portanova, Ghiglione, Melegoni, Onguenè, Rovella. All.: Ballardini

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Nuytinck; Molina, De Paul, Walace, Arslan (64′ Makengo), Stryger Larsen; Pereyra, Llorente (81′ Nestorovski). A disposizione: Scuffet, Gasparini, Okaka, Bonifazi, Braaf, Micin, Forestieri, Zeegelaar. All.: Gotti.

ARBITRO: Camplone (Pescara)

MARCATORI: Pandev (8′), De Paul (30′)

AMMONITI: Pandev, Criscito, Badelj (Genoa); Nestorovski (Udinese)

Letture Consigliate