giappone, caravaggio
Immagine da Pixabay

Per l’occasione, le centrali nucleari in Giappone hanno subito un controllo. C’è stata una scossa di magnitudo 7.2 al largo della costa

Una fortissima scossa di terremoto, con annesso allarme tsunami, è stata registrata questa mattina in Giappone nella zona di Ishinomaki sulla costa nord est. Il sisma ha raggiunto davvero una grande potenza. Secondo le informazioni, la magnitudo ha raggiunto al momento il grado 7.2 della scala Richter. Secondo le prime indiscrezioni, il sisma e il suo epicentro hanno avuto localizzazione in particolare ad una sessantina di chilometri al largo della città di Sendai, nella prefettura di Miyagi. 

Potrebbe interessarti:

Alle 10.09 italiane (le 18.09 locali) a una profondità di 60 chilometri, la scossa ha avuto luogo. La Japan meteorological agency (Jma), ha appunto lanciato un allarme tsunami e ha classificato l’intensità della scossa in 5 sulla scala nipponica di misurazione massima di 7. Secondo l’emittente Nhk, un’onda di tsunami alta un metro ha già raggiunto le coste di Miyagi. Non ci sono state immediate segnalazioni di danni o feriti e le autorità della regione stanno verificando se ci sia stato un impatto sulle centrali nucleari dell’area, riferiscono i media locali. Il sisma ha fatto oscillare anche gli edifici a Tokyo.

Ricordiamo che il nord-est del Giappone, già dieci anni fa, era stato teatro del disastro della centrale nucleare di Fukushima. Inoltre, recentemente, ha subito un altro scossone che aveva causato decine di feriti. Il Giappone si trova nel cosiddetto “anello di fuoco” del Pacifico, una zona a intensa attività sismica che si estende fino al Sud Est asiatico.

Letture Consigliate