30 Luglio 2018 - 11:27

Giffoni Experience: ecco tutti i film vincitori di questa 48esima edizione

Giffoni Experience 2018

Giffoni Experience 2018: ecco i titoli dei film vincitori dell’ultima edizione del festival dei ragazzi

Si è conclusa ormai da poche ore l’ultima edizione del Giffoni Experience 2018: scopriamo insieme i film vincitori delle varie categorie e i premi speciali.

Premio CiaL per l’ambiente

Il Premio CIAL per l’Ambiente al Giffoni Film Festival di quest’anno è stato assegnato al film finlandese “Super Furiball”. Il premio ufficiale, istituito con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente è giunto alla sua quattordicesima edizione.

Premio Cial Giffoni 2018

Il film del regista Joona Tena era in concorso nella categoria del festival Elements +6 (giurati fra i 6 e i 10 anni) ed la storia di Emilia, tipica figlia di divorziati. Va a scuola, vive con la madre e a volte con suo padre, e la sua vita non potrebbe essere più normale. Ma un giorno, il suo porcellino d’India le morde il dito. Emilia acquisisce così la segreta abilità di trasformarsi in una supereroina pelosa in grado di volare e di risolvere ogni problema con i suoi superpoteri. Contemporaneamente, le aringhe della vicina baia del mar Baltico invocano aiuto. L’acqua del mare avvelenata le ha rese furiose, minacciando la pace e la tranquillità dell’intera città. Emilia si assume così la responsabilità di risolvere la situazione e di diventare una persona più coraggiosa.

Il premio è stato assegnato a questo film per la trama estremamente attuale, in un mondo in cui spesso si chiede ai bambini aiuto per allontanare l’inquinamento. Emilia, infatti anche se molto giovane, riuscirà a riportare un po’ di pace ecologica nella sua cittadina sul mare, imparando che lottare per la natura significa lottare per crescere.

Premio Comix

Si è conclusa dopo 10 giorni anche la prima collaborazione con la Comix, che ha assegnato un premio speciale al miglior trailer. Il premio per il film più “divertenTEEN” è dedicato al trailer più divertente della categoria Generator +13.

Premio comix Giffoni 2018

Per questa edizione il trailer di “Los Bando” del regista Christian Lo ha vinto questo premio; a consegnarlo, Laura Panini, presidente Franco Cosimo Panini Editore. Il premio è stato personalizzato da Aleandro Roncarà, disegnatore della Comix.

Motivazione del premio: in soli trenta secondi di trailer sintetizza una commedia divertente mostrando di quale materia sono composti i sogni dei ragazzi del mondo, fatti di musica, amicizia e fame d’avventura.

Inoltre allo stand COMIX, è stato consegnato anche il premio Vita da Comix, assegnato alle foto più divertenti che i giffoners hanno inviato: in palio una fotocamera GoPro Hero e altri gadget Comix. A vincere sono state Fabrizia Rosiello e Alice Aiello Kuhn, entrambe nella categoria +10, con la foto intitolata “Mangio un’Alice”. Una menzione speciale è andata a Francesca Di Concilio (categoria +10).

Durante questo primo anno di collaborazione Comix ha regalato laboratori, concorsi e incontri speciali dedicati alle Comix Stories che hanno visto protagonisti Mariasole Pollio e Jenny De Nucci, Lorenzo Baglioni e la band Il Pagante.

Premio Ferrarelle

Altra importante collaborazione c’è stata con la Ferrarelle, che ha premiato il film ritenuto più effervescente. A vincere questo premio un film della categoria Elements +6, il cinese “Running like wind” di Zhong Hai.

Premio Ferrarelle Giffoni 2018

Il film racconta con un pizzico di allegria, la frustrante vita di un’allenatrice di calcio femminile nella provincia di Hainan in Cina, che conduce un gruppo di ragazze di nazionalità Li ad inseguire il loro sogno calcistico. Nell’opera si delinea un forte spirito sportivo quale metodo per affrontare al meglio la gioventù e, con un tocco di umorismo, viene raccontata la cultura e le aggraziate tradizioni asiatiche. Il film si basa sulla storia vera della squadra femminile di Qiongzhong, vincitrice per tre volte del campionato mondiale di calcio giovanile Gothic Cup.

Premio Carta Wow

Il brand Carta Wow ha invece premiato il film della categoria Elements +3 “Lemon & Elderflower”, cortometraggio d’animazione della regista italiana Ilenia Cotardo. Nel corto vengono raccontate le avventure di due colibrì fratelli, che per prendere il volo con gli altri costruiscono diverse invenzioni.

Premio Wow Giffoni 2018

La Futura Line Industry, proprietaria del marchio Wow ha preso parte per la prima volta al Festival e ha promosso diverse attività e progetti finalizzati al divertimento dei ragazzi. Il tema alla base della partnership era la creatività, espressa dall’utilizzo di semplici materiali come la carta.

Premi categorie Elements +3, +6 e +10

I 5600 che hanno preso parte al Festival per 9 giorni si sono incontrati in sala, con la voglia di vedere film e commentarli insieme. Le 100 opere messe a confronto sono il frutto di una selezione fatta tra le 4600 produzioni ricevute in preselezione. Alla fine di intensi giorni di festival, sono 6 i lungometraggi che si sono aggiudicati il Gryphon Award 2018. 

Per la categoria dei più piccoli, gli Elements +3 (comprende bambini dai 3 ai 5 anni) vince il cortometraggio animato ANT di Julia Ocker (Germania, 2017); racconta la storia di una piccola formica che invece di seguire le regole preferisce stravolgerle con grande creatività.

Per gli Elements +6 (bambini tra i 6 e i 9 anni) il premio è stato assegnato a OTZI AND THE MYSTERY OF TIME (ÖTZI E IL MISTERO DEL TEMPO); il film è del regista italiano Gabriele Pignotta e vanta della partecipazioni degli attori italiani Alessandra Mastronardi e Vinicio Marchioni. La storia è quella di Kip, un sensibile e intelligente bambino per cui il tempo dell’infanzia sta finendo. Negli ultimi giorni prima di lasciare la sua città, Bolzano, e gli amici del cuore, il giovane vive con loro un’esperienza straordinaria. Si reca al museo per salutare la mummia per l’ultima volta, ma Ötzi magicamente si risveglia. Così facendo Ötzi, incontrerà il ventunesimo secolo mentre Kip apprenderà da lui i segreti dell’età del rame.

Ultima categoria degli Elements è quella dei +10 che comprende i bambini tra i 10 e i 12 anni. Per loro il film vincitore è “Zoo“, film irlandese di Colin Mclavor. La pellicola racconta la storia di Tom, ragazzino che durante la seconda guerra mondiale lotta per salvare Buster, un piccolo cucciolo di elefante. Il protagonista del film è Art Parkinson, che ha interpretato Rikon Stark nella nota serie tv Il Trono di Spade.

Premi Generator +13, +16 e +18

Per i giurati più grandi del Giffoni Experience i premi sono stati assegnati a “This Crazy Heart”, “Sadie” e “Brothers”.

Il primo film era in concorso nella categoria Generator +13 (comprende ragazzi tra i 13 e i 15 anni), è tedesco ed è stato diretto dal regista Marc Rothemund. La storia è quella di Lennie, trentenne figlio di un noto cardiologo che dovrà occuparsi di David, quindicenne malato di cuore. Dapprima restio a farlo, Lennie imparerà tantissimo da David, primo di tutto capirà cos’è il vero senso di responsabilità.

Sadie invece è stato premiato nella categoria Generator +16 che comprende i ragazzi tra i 16 e i 17 anni. Nel film statunitense di Megan Griffiths, si racconta la storia di Sadie, un’adolescente che vive un rapporto complicato con la famiglia. Vive con la madre ma il padre è nell’esercito e da tempo ha lasciato la famiglia; la ragazza però è molto affezionata al padre e non accetta la relazione della madre con un altro uomo.

Per la categoria dei giurati più adulti, i Generator +18, ad aggiudicarsi il tanto ambito premio è Brothers, film olandese di Hanro Smitsman. La trama ruota intorno alla complessità dei rapporti umani in situazioni difficili e delicate. Il film infatti racconta la storia di Hassan e Mourad che iniziano un viaggio alla ricerca del fratello Yasin, presunto estremista della guerra in Siria.

Premio Gex Doc

Per la sezione dedicata ai documentari vince “Liyana” di Aaron e Amanda Kopp. Il lungometraggio è una favola africana animata nata dall’immaginazione di cinque bambini orfani dello Swaziland. Insieme questi 5 bambini hanno dato vita, attingendo dai loro ricordi più brutti e da quelli più belli, al personaggio di Liyana che intraprende un lungo viaggio.