Gigi D'Alessio si difende

Gigi D’Alessio si difende e svela la sua verità. Il popolare cantante sceglie il salotto di Pippo Baudo per spiegare ai fan come stanno realmente le cose in merito alla sua disastrosa situazione finanziaria

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Gigi D’Alessio si difende ed esce allo scoperto, aveva bisogno di mettere a tacere tutte le illazioni e le calunnie che ne mesi scorsi si sono abbattute su di lui. Come da tradizione, naturalmente, il popolare cantante non sceglie una via privata per farlo, ma va a sedersi sulla comoda poltrona del salotto di Pippo Baudo, e si confida con lui…e le altre migliaia di persone in ascolto.

Un dejavu per il pubblico, abituato ad assistere a queste performance-verità nell’altro salotto, quello illuminato a giorno di Canale 5, che fornisce i suoi spazi per confessioni, pianti e scontri a colpi di video messaggi. Ma forse Gigi D’Alessio e Barbara D’Urso avevano litigato, o forse lei aveva dato spazio alle confessioni dei calunniatori di lui…mah!

Ad ogni modo, Pippo Baudo lo accoglie con gioia e va dritto al punto: i debiti ci sono o non ci sono? Nei mesi scorsi si era parlato di una ingestibile voragine di 25 milioni di euro che il cantante aveva accumulato a causa di una serie di investimenti sbagliati che coinvolgevano, tra gli altri, anche Valeria Marini e il suo ex marito, ora in carcere.

Ma Gigi D’Alessio si difende e bolla tutto questo come un atto di sciacallaggio mediatico contro di lui “E’ una storia che risale a 4 o 5 anni fa, ho sempre avuto un occhio anche per gli altri, non mi sono mai chiuso nelle mie 4 mura. Sono stato a parlare in Fiat per riportare questo marchio in Italia, la Lambretta e dare 3000 posti di lavoro al Sud, per dargli un’occasione Ci ho creduto tanto, anche se non era il mio mestiere. Ho fatto degli investimenti, siamo stati sfortunati da una parte e dall’altra un po’ mi hanno preso in giro”.

Con questa velata allusione Gigi D’Alessio si riferisce alla Marini e ai 200.000 euro che la showgirl dovrebbe ancora avere indietro da lui. E anche per questa faccenda il cantante ha qualcosa da dire :“I suoi soldi non erano un prestito ma un acconto. Era la moglie del mio ex socio Cottone e quel giorno se li è fatti dare da Valeria. Sulle carte ha ragione, moralmente no. Sto restituendo questi soldi a Valeria, giustamente ha tirato fuori quei soldi”.

Ma questo non basta al pubblico, che non riesce a riconoscere in questo audace speculatore il ragazzo di periferia che ha fatto successo solo grazie al suo immenso amore per la musica. E allora Gigi cala l’asso, si ammanta di santità, si rimette i panni dello scugnizzo e dice “io sono una persona che nella vita, delle cose, mi occupo non mi preoccupo. Io sono onesto chi è onesto, nella vita delle cose si deve occupare non preoccupare”. Prima ovazione del pubblico in studio.

Lo sguardo di Baudo è un misto tra deliquio e godimento. Poi il cantante prosegue “sai quanto amo la mia terra, so quanto soffre. Per me quello di dare tremila posti di lavoro era un sogno. La cosa fondamentale è credere in se stessi. Non è successo nessun crac, nessun disastro, stiamo bene e stiamo sereni”. Seconda ovazione del pubblico.

“I soldi sono sporchi, dopo che li hai contati, la prima cosa che fai è andare a lavarti le mani”. Standing ovation per Gigi D’Alessio!

[ads2]

Letture Consigliate