Oggi è la Giornata Internazionale del benessere sessuale



Giornata Internazionale del benessere sessuale
Immagine da Pixabay

La Giornata Internazionale del benessere sessuale, istituita dall’Oms, si celebra ogni anno il 4 Settembre: ma da noi il sesso è ancora un tabù

Per il 4 Settembre di ogni anno, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha indetto la Giornata Internazionale del benessere sessuale e l’Italia fa parte dei 35 Paesi che dovrebbero celebrarla.

Ma solo a parole: perchè nei fatti, per il nostro Paese parlare di sesso è ancora un tabù“Ma non è solo perchè siamo un Paese cattolico”, asserisce Adele Fabrizi, esponente del Comitato direttivo Fiss (Federazione Italiana Sessuologia Scientifica) “è un fatto di cultura”.

E i dati sono chiarificatori di quanto si pensi che quello che succede sotto le lenzuola sia un lusso, un accessorio e che, più di tutto, sia slegato dalla salute generale di una persona: basti pensare che solo il 19% dei medici fa domande sulla sessualità alle pazienti in menopausa, mentre la maggior parte degli uomini che hanno riscontrato problemi di disfunzione erettile crede di trovare una soluzione online piuttosto che rivolgendosi a un medico.

Un problema di disinformazione dunque ma anche di formazione (e non è solo un gioco di parole): come fa infatti notare Roberta Rossi, presidente Fiss, non esiste un percorso formativo specifico in sessuologia, ed è assodato uno scollamento tra le istituzioni e l’opinione pubblica:

La Gente chiede a gran voce di essere informata. Non solo quando ci sono dei problemi, in generale

Afferma ancora la Rossi riferendosi alla Settimana del Benessere Sessuale (dal 28 Settembre al 5 Ottobre prossimo in molte città italiane), slegata da quella targata Oms istituita perchè, sarà banale, ma è meglio prevenire (informare consapevolmente) che curare (intervenire solamente nel caso di malattie sessualmente trasmissibili).

Leggi anche