Governo: l’attacco di Di Maio ai mercati

Ceta Ilva Di Maio Fondi Alfano

Le ultime affermazioni di Luigi Di Maio contro i mercati non lasciano spazio a novità. E nel frattempo si rivolge anche all’UE

Luigi Di Maio ha ufficialmente rinnovato la guerra contro i “poteri forti”. In un’intervista al Corriere, le sue affermazioni confermano, a 360°, la voglia di proseguire su questa strada. E contrattacca, prendendosela contro i due avversari “di sempre”: l’UE ed i mercati.

Non vedo il rischio concreto che questo Governo sia attaccato. È più una speranza delle opposizioni. Se qualcuno vuole usare i mercati contro il Governo, sappia che non siamo ricattabili. Ci sarà rispetto degli equilibri di bilancio. Però l’UE ci lasci fare le riforme.” ha dichiarato Di Maio.

Il ministro ha poi spiegato cosa farà prossimamente, quali saranno i piani del Ministero del Lavoro.
Faremo un decreto legge per ricostituire la cassa integrazione per cessazione. Il M5S è diviso? Voglio mettere a tacere qualche idea malsana contro i vaccini. Da quando sono capo politico non siamo mai stati contro, vogliamo che si facciano. Non vediamo di buon occhio legare l’obbligo alla frequenza scolastica, invece che introdurlo quando c’è rischio di epidemie.” ha poi detto.

Il capo di M5S è poi intervenuto sul caso, su Facebook, della mamma che ha ammesso di aver falsificato le autocertificazioni: “Sappia che rischia fino a due anni di galera. La legge va applicata, perché non si gioca con la salute.