salvini meloni Enrico Lucci
screen da youtube

Fratelli D’Italia, sulla base di una proposta della sua leader Giorgia Meloni, non darà la fiducia al Governo. Se n’è discusso in Direzione

Niente da fare. Si resta lì dove si era già. Fratelli D’Italia intravede un’opportunità grossa quanto una casa e ci si fionda subito, senza colpo ferire. Il partito voterà ufficialmente no alla fiducia nei confronti del Governo Draghi. Questo è quanto ha deliberato all’unanimità la Direzione nazionale del partito, riunita in videoconferenza. Durante la riunione, è stata approvata la relazione del presidente Giorgia Meloni che aveva proposto di esprimersi, mercoledì al Senato e giovedì alla Camera, contro la fiducia al nuovo esecutivo.

Potrebbe interessarti:

Il coordinatore nazionale di Fratelli D’Italia, Edmondo Cirielli, ha dichiarato: “Il partito si è dimostrato ancora una volta unito e continuerà a lavorare per il bene dell’Italia dall’opposizione, senza chiedere in cambio poltrone, e lo farà attraverso proposte puntuali e precise. Quello dell’opposizione sarà un ruolo che rivestiremo con la responsabilità e lo spirito patriottico che ci ha sempre contraddistinto.

Subito dopo, ha preso parola Giorgia Meloni, che ha detto: “La posizione di Fratelli d’Italia nella giornata di mercoledì al Senato e di giovedì alla Camera dovrà essere una posizione chiara con un voto contrario alla fiducia del governo Draghi e ribadendo la piena disponibilità a lavorare per il bene della Nazione. Credo che siano giuste una posizione chiara e un’opposizione patriottica. L’elemento fondamentale che balza agli occhi è che il PD è il partito trainante del nuovo Governo e questo è oggettivamente intollerabile e ingiustificabile.

Letture Consigliate