GP di Spagna
Credits: Twitter F1

Lewis Hamilton vince il Gp del Portogallo. Ferrari anonima e mai competitiva: solo sesto Leclerc

Lewis Hamilton vince il Gp del Portogallo. Il britannico prima aspetta e poi domina la gara, allungando in classifica su Verstappen, secondo. Anonima la Ferrari, che non brilla a parte la buona fase iniziale con Sainz. Soltanto terzo Bottas, che non approfitta della maggiore velocità della Mercedes e gareggia in modo molto timido.

Potrebbe interessarti:

Il racconto del GP del Portogallo

Ottima partenza di Sainz che con le gomme rosse ha maggior grip e supera agilmente Perez. Fenomenale Norris in curva dieci, aggressivo e deciso nel prendersi la posizione su Ocon. Subito scintille nel primo giro di gara: Raikkonen prende la scia di Giovinazzi e rompe l’ala, causando l’ingresso della Safety Car.

Ripartenza feroce di Verstappen che punta Hamilton e lo passa. Male Sainz che perde la posizione sia su Perez sia su Norris, il migliore in questo scorcio di gara. Passano pochi giri ed Hamilton gli restituisce il favore. Grande battaglia tra il campione del mondo e il giovane olandese.

Mercedes più veloce della Red Bull, ma Bottas, più lento rispetto ad Hamilton, evita la fuga del britannico in questo inizio di gara. Era solo questione di tempo e al 20esimo giro Hamilton svernicia Bottas, superato senza alcuna difficoltà. La Ferrari è la prima a fare il pit stop (2.2, molto veloce) con Sainz che monta la gialla e “smarca” le mescole. Risponde subito la McLaren, che mette Norris di poco davanti il brasiliano.

La Ferrari diversifica la strategia con Leclerc, montando le gomme bianche. A metà gara Hamilton entra in versione The Hammer e allunga un poco. Verstappen tenta l’undercat su Bottas, ma la Mercedes risponde subito con il pit stop, mettendo il finlandese davanti la Red Bull.

Verstappen non ci sta e in pista approfitta della migliore temperatura delle gomme e si prende la seconda (virtuale) posizione. Bottas si conferma debole nel corpo a corpo. In crisi la rossa nel finale di gara: la Alpine ne approfitta con Ocon. Il finale del Gp del Portogallo non regala molte emozioni. Leclerc si accende solo nel finale.

Letture Consigliate