Juventus
Foto: Twitter Juventus

Una Juventus opaca strappa la vittoria al 90′. Udinese compatta e ordinata: ci pensa Ronaldo a regalare la speranza Champions

Una Juventus lenta, prevedibile, riesce a conquistare un’importante vittoria in ottica Champions League. Un finale al cardiopalma, con Ronaldo protagonista nel ribaltare la fortezza dell’Udinese.

Potrebbe interessarti:

Il primo tempo incomincia seguendo il copione delle scorse giornate, nessun guizzo tra le linee e pochi tiri in porta. Attaccanti poco coinvolti e palla sempre girata sull’esterno con estremo ritardo. L’Udinese passa in vantaggio con Molina, sfruttando la furbizia di De Paul, bravo a battere veloce un calcio di punizione dal limite. Colpevole anche Szczesny, poco reattivo a respingere il tiro.

La Juventus tiene palla, ma non riesce a costruire azioni corali. L’unica palla gol nasce da calcio d’angolo con McKennie, bravo a liberarsi, meno bravo a centrare lo specchio della porta. Nella ripresa cambia poco: Szczesny sempre spettatore e bianconeri sempre poco creativi. A cambiare il copione del match è un episodio: Cuadrado conquista un calcio di punizione, Ronaldo calcia e De Paul in barriera allarga il braccio. L’arbitro concede il penalty, che Ronaldo trasforma.

Al 90′ ci pensa di nuovo Ronaldo a far esplodere la Juventus: il portoghese raccoglie un cross lungo di Rabiot e beffa Scuffet, facendo esplodere la panchina bianconera.

Udinese-Juventus 1-2: risultato e tabellino

Reti: 10′ Molina, 83′ rig. Ronaldo, 89′ Ronaldo

Udinese (3-5-1-1): Scuffet; Becao, Bonifazi (84′ Samir), Nuytinck (90+2′ Owejan); Molina, De Paul, Walace, Arslan (72′ Forestieri), Stryger Larsen; Pereyra; Okaka. All. Gotti. A disp. Gasparini, Paina, Makengo, Micin, Llorente, Palumbo, De Maio, Zeegelaar

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado (84′ Felix Correia), Bentancur, McKennie (84′ Rabiot), Bernardeschi (59′ Kulusevski); Ronaldo, Dybala (66′ Morata). All. Pirlo. A disp. Buffon, Pinsoglio, Dragusin, Chiellini, Arthur, Ramsey, Vrioni

Arbitro: Chiffi di Padova

Ammoniti: 44′ Arslan, 55′ Pereyra, 82′ De Paul

Letture Consigliate