Beppe grillo, Di Maio Movimento 5 Stelle
Immagine da Pixabay

La fuga di notizie ha destabilizzato il piano di Grillo. Ora, per salvare il Movimento, il garante ha deciso di anticipare il piano Conte

Qual è questo piano Conte di cui tanto si parla? O meglio, di cui non si sarebbe dovuto parlare perché doveva restare segreto, almeno secondo l’opinione di Grillo? Il cofondatore del Movimento ce la sta mettendo tutta per salvare il salvabile di un Movimento che è cambiato in 10 anni così tanto da non riconoscersi più. Da quando il Governo Draghi è divenuto realtà spazzando via l’avvocato del popolo, il Movimento ha subito una forte spaccatura tra gli oppositori e i sostenitori di questo nuovo Governo con Di Battista in prima fila pronto a schierarsi con i rivoltosi. Conte si è preso gli applausi ed è tornato nel suo mondo accademico. O forse no.

Potrebbe interessarti:

Questo è il piano di Grillo, rendere Giuseppe Conte il leader del Movimento creando così un collante importante con il passato e il futuro incerto dei 5 Stelle. Conte è stato sicuramente un premier amato, non sono mancati scivoloni e cadute di stile, ma è sicuramente una personalità che resterà impressa, e non poco, nella memoria degli italiani.

E ora che il Movimento tocca la percentuale di consenso più bassa, ricordiamo i dati scoraggianti delle scorse regionali, sembra auspicabile che la figura di Giuseppe Conte posso rinvigorire il Movimento. Ma questa operazione sarebbe dovuta avvenire discretamente, tra le mura della casa estiva di Grillo, teatro anche oggi delle decisioni sul Movimento. Ma qualcosa non ha funzionato. Si perché se ne stiamo scrivendo vuol dire che qualcuno ha spifferato ai quattro venti la notizia imponendo un cambio di strategia.

Giuseppe Conte, da norma, non può correre per l’organo collegiale e una nuova modifica dello Statuto allungherebbe di nuovo i tempi. Il suo ingresso nel M5S rischierebbe così di slittare a primavere inoltrata. Ecco perché, come sottolinea Affari Italiani, i big non vogliono perdere tempo: “Meglio anticipare il percorso“. L’avvocato sta per tornare?

Letture Consigliate