Romain Grosjean
Fonte immagine: Profilo Twitter ufficiale Formula 1

Dopo lo spaventoso incidente in Bahrein dello scorso novembre Grosjean torna su una monoposto F1, la Mercedes W10 di Hamilton

Quell’incidente non sarà l’ultima cosa che Grosjean avrà fatto dentro una Formula 1“. Con queste parole Toto Wolf, team principal della scuderia Mercedes, aveva lanciato un messaggio non solo al povero pilota ma anche a tutto il circuito.

Potrebbe interessarti:

Era lo scorso 29 novembre 2020 quando, a pochi metri dal via del Gp del Bahrein, la Hass di Romain Grosjean si schiantava contro i guardrail a bordo pista prendendo fuoco. Un incidente spaventoso al quale il pilota, grazie anche al sistema Halo montato sulla sua monoposto, è sopravvissuto per miracolo.

Dopo una lunga riabilitazione in ospedale e il ritorno alle corse nel campionato Indycar con la Dale Coyne Racing, il pilota svizzero si appresta a risalire su una vettura di Formula 1. Il prossimo 29 giugno, in occasione del Gp di Francia , Grosjean salirà sulla Mercedes W10 di Lewis Hamilton per una sessione di test.

Sono davvero emozionato di rientrare in una F1! – ha sottolineato il Grosjean – e sono grato alla Mercedes e a Wolff. Il giorno in cui fece quella promessa in tv ero in ospedale, e quelle parole mi diedero grande forza, mi tirarono su di morale”.

Lewis Hamilton, “proprietario” della vettura con cui Grosjean scenderà in pista, si è detto entusiasta della notizia del suo ritorno: “Sono davvero felice per Romain, abbiamo tutti pregato per lui in quei momenti terribili ed è stato un grande sollievo saperlo sano e salvo dopo. Ora non vedo l’ora di abbracciarlo in Francia, però… sarà meglio che abbia cura della mia W10!

Una storia a lieto fine a cui tutti saremo felici di assistere.

Letture Consigliate