Ibrahimovic
Foto da Twitter AC Milan

Il grande schermo del cinema proietterà nel 2021 il film tratto dall’autobiografia di Ibrahimovic. “I am Zlatan”, la vita in salita e la vetta del successo

Chiamarsi Zlatan Ibrahimovic è un sogno di molti amanti del calcio. Un punto di riferimento per i ragazzi. Lo svedese ce l’ha fatta, pur dovendo affrontare momenti bui nella sua vita fino al primo albore di successo all’Ajax. La storia la consociamo, un continum di successi in tutta Europa. Ora è ritornato in Italia e non in punta di piedi, ma con addosso la corazza del trascinatore, perno della rinascita del Milan.

Potrebbe interessarti:

Lo vedremo sul maxi schermo, con un film dedicato alla stella rossonera. Ora è ritornato in Italia e non in punta di piedi, ma con addosso la corazza del trascinatore, perno della rinascita del Milan.

Ibrahimovic ama definirsi Benjamin Button, elisir di giovinezza. L’ego e l’orgoglio lo hanno accompagnato nel corso della carriera e lo hanno contraddistinto dal resto dei fuoriclasse. I’am Zlatan parlerà della sua vita, film tratto dalla sua autobiografia. Lucky Red lo distribuirà in Italia nell’autunno del 2021, un appuntamento già fisso per molti, nonostante ancora ci siano diversi mesi da aspettare.

Gli attori che lo interpreteranno saranno due: Dominic Bajraktari Andersson, che vestirà i panni di uno Zlatan 11enne; Granit Rushiti, invece, dal periodo che vai dai 17 ai 23 anni. Sarà diretto da Jens Sjogren, 44enne regista svedese. Primo film su Ibrahimovic dopo il documentario del 2015 Becoming Zlatan.

Letture Consigliate