Scuola: addio al compagno di banco. Le altre prescrizioni



Decreto Scuola
immagine da pixabay

Banchi singoli e ingressi scaglionati: così si tornerà a scuola dal 14 Settembre 2020; l’agenda del Ministro Lucia Azzolina

Lo scorso venerdì si è consumato il tavolo tra il Governo e le Regioni, chiamato a ratificare le regole per il rientro a scuola in sicurezza dal prossimo 14 Settembre.

In un’intervista al quotidiano Il Messaggeroil Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina snocciola alcune delle prescrizioni preponderanti: innanzitutto, gli studenti dovranno dire addio alla figura del compagno di banco; il Governo, coaduvato dal commissariato per l’emergenza, acquisterà infatti banchi singoli “che permettono di recuperare metri e garantiscono innovazione della didattica”.

Allo studio c’è poi la possibilità di ingressi scaglionati: “Per evitare assembramenti, non solo davanti alla scuola, ma anche sui mezzi di trasporto”afferma Azzolina che poi bolla come bufale le ipotesi di utilizzo del plexiglas in classe.

Il Ministero si farà carico anche della necessità di aumentare personale Ata e docenti“Stiamo lavorando per aggiornare le graduatorie e digitalizzarle, cosa che non era mai stata fatta prima. Questo ci consentirà di avere immediatamente i docenti di cui abbiamo bisogno e di assegnarli più rapidamente”.

Sul capitolo risorse, infine, Azzolina garantisce che la scuola è una priorità per tutto il Governo che ha stanziato, in vista della ripartenza, un miliardo in più, molte delle quali saranno utilizzate per il recupero di aule dismesse e spazi mai pienamente utilizzati.

Leggi anche