Scontro Conte-Merkel sul Mes: “Ai conti dell’Italia ci penso io”

Politica Scontro Conte-Merkel sul Mes: "Ai conti dell'Italia ci penso io"

La cancelliera tedesca aveva dichiarato sul Mes: “Non lo abbiamo attivato perché rimanga inutilizzato”. Secca la replica del premier: “A far conto per l’Italia sono io con il ministro Gualtieri”   

Torna d’attualità la discussione sul Meccanismo europeo di stabilità tra Giuseppe Conte ed Angela Merkel che alla vigilia della presidenza tedesca dell’Unione europea, ha rilasciato diverse interviste nelle quali ha espresso il suo punto di vista sul varie tematiche.

- Advertisement -

Quello sul Mes è un nervo scoperto all’interno della maggioranza. Il Pd spinge per usarlo mentre Conte e il M5s sono contrari. Ad inasprire ancora di pù la situazione è proprio la Merkel che dichiara:“E’ uno strumento che può essere usato da tutti, non lo abbiamo attivato perchè rimanga inutilizzato”. Un’ingerenza non indifferente che ha fatto infuriare Palazzo Chigi. che ha subito scatenato la reazione del premier: “Rispetto le opinioni di Angela, ma a far di conto per l’Italia sono io con il ministro Gualtieri, i Ragionieri dello Stato ed i ministri”. 

Secondo molti le pressioni tedesche sul governo italiano potrebbero aumentare, il Mes infatti date le molte condizionalità è uno strumento che in Europa prediligono, in attesa che venga chiarito il modo di utilizzo del Recovery Fund. Infatti i soldi del Mes andranno nella quasi totalità nella sanità pubblica e non potranno essere spesi per contrastare la crisi economica, a quello ci penserà il Recovery Fund appunto. Ma come anche detto dalla La cancelliera tedesca i fondi fin qui stanziati dall’Unione europea non sono sufficienti:“Il Recivery Fund non può risolvere tutti i problemi dell’Europa, perchè l’Europa democratica sopravviva deve sopravvirere anche la sua economia.”

- Advertisement -

Covid-19

Italia
222,241
Totale di casi attivi
Updated on 26 October 2020 - 07:44 07:44