gatto Larry
Print da video Youtube

Larry, il gatto che dimora presso il Governo di Sua Maestà dopo dieci anni ancora “in carica” a Downing Street battendo persino Churchill

“Chief Mouser” è il titolo che il gatto Larry, padrone indiscusso del circondario di Downing Street si è guadagnato, dopo aver dominato la scena delle contese in cortile tra gatti rivali, topi, insetti e parassiti.

Potrebbe interessarti:

A soli quattro anni Larry, proveniente da un rifugio londinese per animali abbandonati è oggi il felino più amato dai britannici ed è stato accolto a Downing Street grazie all’ex Primo Ministro David Cameron. Ancora oggi, al suo decimo compleanno è lì a lasciarsi immortalare sull’uscio del numero 10, dietro le finestre o mentre lotta con uno ospite scomodo, quale un piccione, mentre le fasi finali dell’accordo post Brexit stanno per essere annunciate.

Larry è diventato la mascotte del Regno Unito quando ha sfoggiato il suo papillon coi colori della bandiera britannica il giorno del matrimonio di William e Kate Middleton e non passando di certo inosservato quando ha deciso di non lasciare la scena ai Trump, quando questi hanno fatto visita a Downing Street, posizionandosi ostinatamente sotto la limousine presidenziale e dominando l’evento della visita ufficiale.

Nemmeno Winston Churchill con i suoi due mandati, pre e post bellico, è stato più a lungo di Larry a Downing Street. Una carriera di tutto rispetto l’ acchiappatopi del governo di Sua Maestà, che ha salutato il suo rivale di cortile Palmerston, il gatto del vicino Foreign Office, ritiratosi in campagna per la pensione l’anno scorso.

Non ci resta che augurare al “capo” felino inglese più simpatico “Buon Compleanno Larry”!

Letture Consigliate
Articolo precedenteIl Commissario Montalbano chiude? Peppino Mazzotta conferma
Prossimo articoloIl coronavirus fa ancora paura: nei prossimi mesi previsto aumento contagi
Gaudieri Brunella
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.