vaccino, pfizer
immagine da Pixabay

Contagi e decessi da coronavirus potrebbero aumentare nei prossimi mesi. A riferirlo la direttrice dell’Ecdc Andrea Ammon

Andrea Ammon, commenta così in una nota sulla ultima valutazione di rischio rispetto all’epidemia in Europa ed un atteso aumento dei contagi e dei decessi da coronavirus nei prossimi mesi.

L’unica speranza nel rallentamento/diminuzione dei contagi è riposta nel rafforzamento delle misure non “farmaceutiche” quali il distanziamento, l’igienizzazione delle mani, la restrizione negli spostamenti, l’uso corretto delle mascherine o diversamento l’aumento sarà inevitabile.

Secondo le parole espresse dal portavoce della Commissione Europea, Vivian Loonela, si lavorerà nelle prossime settimane per accelerare il processo di autorizzazione dei vaccini adatti a contrastare anche la virulenza delle nuove varianti. Si intenderà procedere come per il vaccini antinfluenzali, senza ricominciare il processo di autorizzazione da capo, ma garantendo tuttavia l’allineamento agli standard di sicurezza.

Inoltre è stato chiesto alla case produttrici di vaccini di fornire quanto prima le informazioni necessarie in riferimento ai parametri di efficacia contro le nuove varianti del coronavirus.

Il Commissario Europeo Thierry Breton invece che guida la Task Force europea per l’implemento della produzione dei vaccini, ha già dichiarato di voler fissare entro fine estate 2021 la vaccinazione di tutti i cittadini comunitari che vorranno farlo.

David Nabarro per conto dell’Oms, riferisce invece che in futuro si prevede la creazione di una sorta di “passaporto vaccinale”, documento che tornerà utile per i viaggiatori di diversi paesi del mondo che potranno ritrovarsi sugli stessi veicoli in base agli stessi standard di sicurezza riguardo alle misure anti-covid adottati nei loro paesi di appartenenza e lo stesso livello di vaccinazioni

. Inoltre la “trasparenza” sulle misure adottate contro il coronavirus sarà fondamentale per monitorare la nascita di nuove varianti.

Articolo precedenteIl compleanno del gatto Larry, il “padrone” indiscusso di Downing Street
Prossimo articoloVerona-Parma 2-1: Juric riassapora la vittoria
Gaudieri Brunella
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.