Coronavirus Crisanti

Il Coronavirus ha circolato in un certo numero di paesi prima che fosse identificato in Cina e scoppiasse una pandemia: lo studio del CDC

Il Coronavirus ha circolato in un certo numero di paesi prima che fosse identificato in Cina e scoppiasse una pandemia.

Potrebbe interessarti:

La notizia pare confermata dagli scienziati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). Questi ultimi hanno dichiarato che i test di campioni di sangue prelevati negli USA dal 13 dicembre dello scorso anno hanno rivelato tracce di anticorpi per il virus Covid-19, noto come Sars-Cov-2. I campioni sono stati prelevati più di due settimane prima del 31 dicembre, data che ha confermato ufficialmente l’epidemia nella città cinese di Wuhan, e fino a un mese prima del primo caso confermato di Covid-19 negli Stati Uniti (datato ​​19 gennaio), secondo il Rapporto CDC.

Ecco quanto esposto dagli scienziati del CDC in uno studio, pubblicato sulla rivista scientifica Clinical Malattie infettive: “La presenza di questi anticorpi sierici indica che le infezioni da Sars-CoV-2 isolate potrebbero essersi verificate nella parte occidentale degli Stati Uniti prima di quanto precedentemente riconosciuto“.

Il riscontro in Italia e in Francia

Lo studio del CDC segue un’analisi pubblicata in Italia il mese scorso, basata su campioni di sangue prelevati a partire da settembre 2019 in cui è stata rilevata la presenza di anticorpi contro il nuovo coronavirus. In Francia, inoltre, un tampone prelevato da un paziente ospedaliero il 27 dicembre è successivamente risultato positivo al coronavirus, secondo un rapporto pubblicato a giugno sull’International Journal of Antimicrobial Agents.

Letture Consigliate