il palinsesto

Il palinsesto detta legge e Maria segue la tendenza. Ieri è andata in onda la prima puntata del trono gay di Uomini&Donne, e viene spontaneo chiedersi se siamo davanti ad una sincera presa di coscienza nei confronti della comunità gay oppure si tratta solo una moda passeggera

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Il palinsesto detta legge. Ieri è andata in onda la prima puntata del trono gay di Uomini&Donne, un’altra brillante intuizione di santa Maria da Mediaset, che segue la tendenza e scende in campo con il primo tronista gay della storia del piccolo schermo. Dopo l’entrata in vigore della legge sulle unioni civili, che ha tirato fuori il nostro Paese dal medioevo, adesso pare che vada di moda avere un “diverso” nelle proprie trasmissioni, un “personaggio” che attiri con la sua diversità, laddove la maggioranza dei “normali” guarda con stupore e curiosità alle caratteristiche che differenziano l’altro da se.

Così a miss Italia sono arrivate le curvy, a Forum hanno celebrato la prima unione civile e un gruppo di contadini ha dovuto indire un casting in tv per trovare moglie. Ma, dopotutto, quando il palinsesto chiama bisogna essere tutti bene sull’attenti: è lui che comanda.

A sostenere l’iniziativa di Uomini&Donne è stata la madre della legge sulle unioni civili, Monica Cirinnà che ha twittato il suo entusiasmo dicendo “Da oggi il trono gay entra con normalità a Uomini&Donne“.  In effetti sì, è un passo avanti, ma viene spontaneo chiedersi se sia solo una “moda” o se davvero quello della regina del piccolo schermo sia un gesto di apertura e un modo per avvicinare il pubblico a queste tematiche o sia solo un ennesimo modo per far parlare della trasmissione?

Claudio Sonà

Il primo tronista gay si chiama Claudio Sonà, ed un ragazzo uguale a tantissimi altri, portatore sano dell’onnipresente risvoltino che va tanto di moda. Quando ieri è stato presentato nessuna etichetta è venuta fuori, ed è entrato nello studio per terzo, insieme a tutti gli altri, dopo essersi mostrato nella consueta autopresentazione che Uomini&Donne concede a tutti i tronisti. Taglio alla moda, piercing al sopracciglio, pelle ambrata, jeans skinny, un look come se ne sono visti tanti nella trasmissione della De Filippi, specialmente tra gli etero, tra l’altro.

Il palinsesto
Il palinsesto del piccolo schermo specchio della società: arriva il primo tronista gay a Uomini&Donne

Ma nei mesi scorsi, dopo che Maria aveva lanciato la bomba annunciando il primo tronista gay, una pioggia di critiche l’aveva travolta, e si temeva addirittura che questo avrebbe influito sulla messa in onda della trasmissione, stravolgendo il palinsesto. Invece lei è andata avanti e ha posto la prima pietra di una strada ancora tutta da costruire, ma che comunque ha mostrato come la ricerca dell’amore, che avvenga in tv o per strada, o in un locale, o su un social: è un desiderio comune, che non va stigmatizzato solo perché l’altro fa l’amore “diversamente” da noi.

Dopotutto, una delle caratteristiche che fa di Maria De Filippi la regina della tv è la sua capacità di immergersi in pieno nelle storie che tratta, in ogni singola storia, che lei narra al suo pubblico come se fosse la cosa che più le sta a cuore, senza mai un briciolo di falsità e condiscendenza. Ed è stato proprio quello che ha fatto ieri: ha presentato un tronista nuovo, uno come tanti. Stop. In questa tv così monotona e abbottonata serviva una ventata di novità e soprattutto di conformità ai veri, tangibili cambiamenti della società. Il pubblico e il palinsesto ringraziano.

[ads2]

 

 

Letture Consigliate