Infermiera arrestata, accusata dell’omicidio di 13 pazienti



Livorno, infermiera accusata di aver ucciso 13 pazienti

Sconcerto, turbamento e tanta agitazione oggi nell‘Ospedale di Piombino dove un’ infermiera professionale dell’ospedale, Fausta Bonino 55 anni originaria di Savona, è stata arrestata dai Carabinieri del Nas con l’accusa di omicidio continuato aggravato a danno di 13 pazienti.

Secondo l’inchiesta, denominata “Killer in corsia” la donna ha ucciso 13 pazienti proprio attraverso la somministrazione letale di Eparina. Le eparine sono sostanze anticoagulanti, fluidificanti del sangue, utilizzati per prevenire e trattare la formazioni di coaguli sanguigni. Il medicinale, ha provocato, soprattutto in alcuni casi “una rapida, diffusa e irreversibile emorragia con conseguente morte” hanno spiegato i carabinieri dei Nas.

infermiera arrestata piombinoL’indagine è partita dopo la segnalazione di un paziente anziano che aveva inspiegabili emorragie diffuse non collegabili alla patologia di cui soffriva. L’infermiera lavorava nel reparto di anestesia e rianimazione da vent’anni e somministrava ai pazienti Eparina o in quantità eccessive o anche senza che fosse prescritta. I Nas hanno sottolineato che fra le vittime non c’erano malati terminali. I pazienti deceduti sono uomini e donne di età tra i 61 e gli 88, tutti ricoverati per diverse patologie anche non gravi e recuperabili, come la rottura del femore.

La donna è accusata di omicidio volontario continuato avvenuto nel 2014 e 2015 con l’aggravante della crudeltà. I militari dei Nas hanno spiegato che soffriva di depressione ed era stata in cura da uno specialista. La 55enne è stata fermata nella tarda serata di ieri all’aeroporto di Pisa, dopo essere rientrata da un viaggio a Parigi con il marito, e portata in carcere. Sui 13 decessi 12 sono attribuiti a “scoagulazione del sangue”, uno ad arresto cardiaco. I 13 decessi hanno alterato le statistiche dell’ospedale di Piombino e sono stati registrati tra il 2014 e il 2015: 19 gennaio, 27 giugno, 22 settembre, 2 ottobre, 24 novembre, 26 novembre, 20 dicembre, 28 dicembre del 2014; 9 gennaio, 11 marzo, 1 luglio, 9 agosto, 29 settembre nel 2015.

Leggi anche