Inter-Empoli 2-1: i nerazzuri soffrono e conquistano la Champions League



Inter-Empoli
Foto: pagina Facebook Inter

Inter-Empoli 2-1, tripudio di emozioni a San Siro: i toscani sprecano tantissimo e vengono condannati alla Serie B da Nainggolan; Icardi sbaglia un rigore

Un Inter-Empoli al cardiopalma condanna i toscani alla Serie B e porta i padroni di casa in Champions League. Gli uomini di Spalletti soffrono ma grazie ad un super Handanovic e a un salvataggio miracoloso di D’Ambrosio conquistano l’obiettivo stagionale.

Il copione del primo tempo vede i nerazzurri leggermente favoriti sui rivali, con Dragowski che chiude la saracinesca su De Vrij compiendo un miracolo. Nel secondo tempo cala il sipario e aumentano le emozioni con la gara si riempie di piccole sliding doors.

L’Inter trova il vantaggio al 51′ con Keita Balde, che non tradisce Spalletti e gonfia la rete nel momento più importante. Al 61′ Icardi ha l’occasione di chiudere la gara e farsi perdonare dai tifosi, ma non si dimostra freddo sul dischetto e sbaglia.

L’Empoli macina tantissime occasioni ma trova un Handanovic insuperabile. Farias a tu per tu con l’estremo difensore rivale si fa ipnotizzare. Il pareggio arriva a quindici minuti dal termine: Traorè servito da Ucan deposita la palla in rete.

La festa dura pochi minuti: all’81’ Nainggolan a porta vuota non può sbagliare. Il belga trova una rete importantissima, ma non esulta. La vera occasione per gli uomini di Andreazzoli capita sui piedi di Caputo, che invece di calciare cerca l’assist vincente a centro area, che trova però un grande D’Ambroso che devia il pallone sulla traversa e salva l’Inter.

Nel finale gli ospiti aumentano il forcing e da un calcio d’angolo a favore nasce il momentaneo terzo gol dell’Inter: Dragowski lascia la porta scoperta per creare superiorità numerica, ma Bennacer calcia male il corner, Brozovic sfrutta l’occasione e porta palla fino al centrocampo per poi calciare e segnare.

A rovinare la gioia nerazzurra ci pensa Keita che compie fallo sul portiere, l’arbitro consulta il Var e annulla la rete (ed espelle Keita). Gli ultimi minuti fermano i battiti dei tifosi dell’Inter, che però resiste e vola nella massima competizione europea.

CLICCA QUI PER TUTTI I VERDETTI

Leggi anche