Inter-Real Madrid 0-2, capolinea per i nerazzurri e Conte?

Prima PaginaInter-Real Madrid 0-2, capolinea per i nerazzurri e Conte?

A San Siro, Inter-Real Madrid termina 2-0 per le Merengues. Nerazzurri mai in partita e ridotti in 10 per l’espulsione di Vidal: addio alla Champions?

Notte fonda a San Siro: Inter-Real Madrid si chiude in trionfo per le Merengues e apre ufficialmente il processo per l’andamento dei nerazzurri in Champions League.

Per dovere di cronaca, il risultato finale dice 2-0 per i ragazzi di Zidane con i gol di Hazard (su calcio di rigore) al 6′ e di Rodrygo allo scoccare dell’ora di gioco. Un successo ampiamente meritato dai madrileni che hanno avuto il predominio territoriale per tutto il primo tempo e metà ripresa, forti anche della superiorità numerica per l’espulsione di Vidal al 34′ che ha facilitato ulteriormente il compito.

King Arturo emblema del disastro

Il cileno – simbolo della debacle nerazzurra – si è fatto espellere per due ammonizioni ricevute in una manciata di secondi dopo un presunto rigore (inesistente) richiesto dopo un contatto con Varane in area di rigore. Il corpo a corpo con il signor Taylor è stato fatale all’ex-Juve e Barça che ha meritatamente avuto la possibilità di andare sotto la doccia in anticipo di oltre un’ora rispetto ai compagni.

Ma tranquillamente potevano raggiungerlo anche gli altri 10 che sono scesi in campo insieme a lui. L’Inter non è mai entrata in partita, nonostante l’avversario non presentasse calciatori di grande calibro (su tutti Sergio Ramos e Benzema).

E adesso?

La sconfitta di oggi lascia malinconicamente i nerazzurri a 2 punti in classifica, ultimi nel gruppo B e a -6 dal Borussia M’Gladbach (vincente 4-0 contro lo Shakthar) a 7 giorni dallo scontro diretto in Germania.

Vista la prestazione odierna, l’Inter potrebbe essere già condannata ma si sa che nel calcio tutto è possibile e bisogna crederci fino alla fine. Ma vista la prestazione di oggi, sommata alle 3 esibizioni precedenti, la squadra di Antonio Conte vada più per una mesta eliminazione (sperando di centrare almeno il passaggio intermedio in Europa League). Ma a questo punto qualcuno dovrà iniziare ad interrogarsi su come sia possibile che una squadra – migliorata anno per anno – vada sempre così male nell’Europa che conta.

Adesso non è tempo dei bilanci e per i colori nerazzurri: i tifosi sperano nel miracolo da “Pazza Inter” ma i risultati e le prestazioni europee non aiutano ad infondere fiducia per le speranze di arrivare agli ottavi di Champions League. Ai posteri l’ardua sentenza.

Il tabellino del match

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (46′ D’Ambrosio); Hakimi (64′ Sanchez), Vidal, Gagliardini (79′ Sensi), Young; Barella; Lautaro (46′ Perisic), Lukaku (86′ Eriksen) – All.: Conte

Real Madrid (4-3-3): Courtois; Carvajal, Varane, Nacho, Mendy; Modric, Kroos, Odegaard (60′ Casemiro); Lucas Vazquez, Mariano (60′ Rodrygo), Hazard (78′ Vinicius) – All.: Zidane

Marcatori: 6′ rig. Hazard, 61′ Rodrygo
Espulsi: 34′ Vidal per proteste

Nando Armenantehttp://www.facebook.com/Nando.Armenante8
25 anni da Cava de' Tirreni, studente presso la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno, indirizzo Editoria. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020. Porto avanti la passione ed il sogno di diventare giornalista, in particolare scrivendo di sport (di calcio in particolar modo) ma anche di attualità, su tutto ciò che accade nella città in cui vivo e sull'intero territorio.

Covid-19

Italia
106,559
Totale di casi attivi
Updated on 22 September 2021 - 22:05 22:05