Inter-Sampdoria
Fonte immagine: Profilo Twitter ufficiale Inter

Festival del gol a San Siro: Gagliardini, Sanchez (2), Pinamonti e Lautaro Martinez asfaltano la Samp. L’Inter festeggia nel migliore dei modi lo scudetto

Partita spettacolare a San Siro dove l’Inter batte 5-1 la Sampdoria, ultima squadra ad averla battuta in campionato, e festeggia nel migliore dei modi lo Scudetto.

Potrebbe interessarti:

Conte cambia metà della squadra che ha battuto il Crotone lasciando spazio, per merito e non per dovere, a quei calciatori che ne hanno avuto poco nell’arco della stagione. Chi si aspettava un’Inter distratta dalla festa scudetto è costretto subito a ricredersi dopo appena 4 minuti.

Vecino recupera palla sulla destra e serve Lautaro che ribalta il fronte dell’azione dove c’è Young che arriva sul fondo e la mette forte e tesa in area dove Gagliardini, in “estirada” trova subito il gol del vantaggio.

L’approccio dei nerazzurri è devastante, nel giro di 10 minuti Hakimi va per due volte vicino al gol trovando un super Audero a dirgli di no. Il raddoppio è dietro l’angolo e arriva puntuale al 26′ con Sanchez lanciato tutto solo davanti al portiere ancora dallo scatenato Gagliardini.

La partita è davvero stupenda e nel giro di due minuti il risultato cambia due volte: prima Keita accorcia le distanze al 35′ e poi Sanchez fa doppietta al 36′ su assist di Hakimi.

Nella ripresa Ranieri ne cambia addirittura quattro, mentre Conte manda in campo Radu al posto di Handanovic. Lo spartito è lo stesso del primo tempo con l’Inter alla continua ricerca del gol che arriva al 61′ col neo entrato Pinamonti, visibilmente commosso per il suo primo gol stagionale.

Il festival del gol non accenna a fermarsi e al 71′ Lautaro ritorna al gol, dopo un mese di astinenza, su calcio di rigore e fa 5-1 per i nerazzurri. La partita non ha più niente da dire, l’Inter fa accademia mentre i blucerchiati non fanno nulla per impedirlo. Dopo neanche un minuto di recupero il giovane arbitro Ayroldi manda tutti sotto la doccia dando il via alla festa nerazzurra.

Inter-Sampdoria : risultato e tabellino

Reti: 4′ Gagliardini (I), 26′ Sanchez (I), 35′ Keita (S), 36′ Sanchez (I), 61 Pinamonti (I), 71′ Lautaro Martinez (I)

Inter (3-5-2): Handanovic (46′ Radu); D’Ambrosio, Ranocchia, Bastoni; Hakimi, Vecino , Gagliardini (61′ Barella), Eriksen (55′ Brozovic), Young; Lautaro Martinez (74′ Sensi), Sanchez (55′ Pinamonti). All. Conte. A disp. Skriniar, De Vrij, Darmian, Perisic, Lukaku.

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli (46′ Yoshida), Colley, Augello; Candreva, Adrien Silva, Thorsby (46′ Ekdal), Jankto (46′ Damsgaard); Ramirez (46′ Verre), Keita (73′ Quagliarella). All. Ranieri. A disp. Letica, Askildsen, Ferrari, Gabbiadini, Leris, Regini, Torregrossa.

Arbitro: Ayroldi di Molfetta

Ammoniti: 31′ Tonelli (S), 68′ Adrien Silva (S)

Letture Consigliate