Real Madrid, Antonio Conte
Fonte immagine: Youtube Inter

Dopo aver vinto lo scudetto davanti la tv, l’Inter si appresta a “festeggiare” a San Siro contro la Sampdoria, ultima squadra ad aver battuto i nerazzurri

Dall’ultima sconfitta in campionato alla festa scudetto, le partite di andata e ritorno contro la Samp sono la perfetta sintesi della seconda parte di stagione dell’Inter di Antonio Conte. Dopo aver vinto lo scudetto prima del previsto, i nerazzurri si apprestano a “festeggiare” il 19º scudetto nel proprio stadio.

Potrebbe interessarti:

QUI INTER – La vittoria dello scudetto ha finalmente restituito serenità a tutto l’ambiente nerazzurro che pensa già a progettare la prossima stagione. Conte lascerà spazio a chi ha giocato di meno senza, però, snaturare troppo la squadra perchè nonostante tutto l’obbiettivo resta la vittoria. Non dovrebbero esserci sorprese tra i pali, Handanovic dal primo munito con Skriniar, Bastoni e Ranocchia a completare la linea difensiva. A centrocampo spazio a Gagliardini e Young dall’inizio con Sensi, Brozovic e Darmian. In attacco ballottaggio Lukaku-Lautaro per un posto al fianco di Sanchez.

QUI SAMPDORIA – La squadra di Ranieri è salva da un pezzo ed è stata l’ultima squadra a riuscire a battere i neo campioni d’Italia in campionato. Il tecnico romano dovrebbe confermare la difesa che tanto ha fatto bene contro la Roma, quindi fiducia a Tonelli al fianco di Colley mentre Bereszynski e Augello saranno gli esterni. In mediano Adrien Silva, fresco del primo gol in Serie A, affiancherà l’intoccabile Thorsby con l’ex Candreva e Jankto sulle fasce. In avanti al fianco di Gabbiadini si giocano la maglia da titolare Keita, Verre e Quagliarella.

Le probabili formazioni

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Gagliardini, Brozovic, Sensi, Young; Sanchez, Lautaro. Allenatore: Conte.

SAMPDORIA (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Augello; Candreva, Adrien Silva, Thorsby, Jankto; Keita, Gabbiadini. Allenatore: Ranieri.

Letture Consigliate