israele

Promossa a maggioranza la legge che sancisce Israele Stato-Nazione del popolo ebraico. Contrari gli esponenti arabi del parlamento

Nella notte il Knesset, il parlamento monocamerale israeliano, ha promosso con 62 voti a favore e 55 contrari una legge controversa. Infatti, i deputati hanno dato il via libera alla legge che sancisce la nascita di Israele come Stato del popolo ebraico. I voti contrari sono stati quelli degli esponenti arabi del parlamento.

Potrebbe interessarti:

Soddisfazione per Benyamin Netanyahu che considera la legge come una forma di “rispetto di tutti i cittadini“. La legge approvata dichiara anche Gerusalemme capitale dello Stato e adotta come calendario ufficiale quello ebraico. Inoltre, la lingua ebraica diviene “ufficiale” e quella araba, “speciale”. Infine la legge incoraggia e promuove l‘insediamento delle comunità ebraiche al fine di consolidarle nel tempo.

L’Associazione per i diritti civili, contraria, ha dichiarato: “Il provvedimento apre la strada a pratiche che porteranno verso discriminazioni razziali in tutte le sfere di attività nei confronti delle minoranze“.

Letture Consigliate