Jennifer Aniston si commuove al Giffoni: «Siete unici»



Friends

Cittadella del Cinema blindatissima per la bellissima Jennifer Aniston, attrice americana famosa per diversi film come Una settimana da DioCome ammazzare il capo e vivere felici

L’attrice americana Jennifer Aniston, una delle star più importanti di Hollywood, sicuramente non ha bisogno di introduzioni. Eletta la donna più bella del Mondo da Peoplequest’anno è entrata nel cuore di decine di milioni di persone grazie al ruolo di Rachel in “Friends”, un ruolo che le è valso un Premio Emmy, un Golden Globe e unoScreen Actors Guild Award.

Da allora una carriera folgorante con Una settimana da Dio, Ti odio, ti lascio, ti… Io & Marley, Mia moglie per finta, Come ammazzare il capo e vivere felici e Come ti spaccio la famiglia, ognuno dei quali hanno incassato oltre $200 milioni di entrate in tutto il mondo. Le sue interpretazioni più acclamate sono in The Good Girl e Cake, per il quale ha ricevuto una candidatura per il Golden Globe per la migliore attrice in un film drammatico e agli Screen Actors Guild Awards.

Jennifer Aniston al Giffoni

Cittadella blindatissima per il suo arrivo, transennato tutto il perimetro confinante col blue carpet e istituite misure di sicurezza molto serrate sia per giornalisti che fotografi. Seppur le sia stato “consigliato” di non fermarsi sul blue carpet, la Aniston ha, con tutta tranquillità, concesso foto ed autografi ai suoi fan prima di varcare l’elegante ingresso della Sala Truffaut. Una volta entrata, viene accolta con il consueto videobenvenuto, dopo il quale si lascia andare ad un pianto commovente per tutti coloro che la stavano ammirando. «Siete meravigliosi, la vostra dolcezza è stata unica» commenta l’attrice “morsa” dalla commozione, che poi si concede alle domande di Giudici presenti in sala ad assistere all’incontro.

Il personaggio più diverso dalla tua personalità? «La dottoressa Giulia in Come Ammazzare il Capo, all’inizio devo ammettere che un po’ mi vergognavo però poi sono entrata nel personaggio»

Miglior consiglio mai ricevuto?  «Mi è successo quando ero a teatro, stavamo rappresentando un’opera drammatica ma il pubblico, per opposto, rideva. Allora il mio insegnante mi disse che non dovevo rintanarmi in me stessa e avevo una personalità istintivamente divertente e che non avrei dovuto fermarmi ma scoprire nuovi lati di me. Così ho cominciato a scoprire la mia poliedricità»

Sulle difficoltà durante la strada per far carriera…«Siamo tutti esseri umani a prescindere dal lavoro che facciamo, dobbiamo trovare il modo di superare le difficoltà che si presentano sul nostro cammino. Io personalmente ne ho avute molte, ma le ho superate grazie alle persone che mi circondavano. Siamo esseri umani, nei momenti di crisi dovete stare vicino alle persone a voi più care»

LA FOTOGALLERY:

Leggi anche