Juventus
Foto: Facebook Juventus

La Juventus torna alla vittoria e si rilancia per la corsa Champions. Dybala crea e spreca, Alex Sandro versione goleador rimonta la maledetta di Brugman

Vittoria importante per la Juventus, che dopo un primo tempo non brillante si sveglia nella ripresa e conquista i tre punti. Il Parma si arrende alle giocate dei singoli e fa il massimo, scendendo in campo in modo organizzato.

Potrebbe interessarti:

La partita

Tanti errori e poche occasioni da gol, in un primo tempo equilibrato. La Juventus tiene il pallone ma senza trovare il varco e spesso sulla trequarti compie scelte sbagliati. Il Parma gioca molto compatto e con le linee strette per evitare che i bianconeri sfondino centralmente. Solita spinta sulla destra di Cuadrado, meno sulla sinistra, dove le scalature di McKennie funzionano poco.

Gli emiliani sfruttano le ripartenze e i reparti lunghi della Vecchia Signora, che non fa un buon pressing. Gervinho si procura un calcio di punizione, che Brugman trasforma con un tiro stile maledetta (la palla passa sopra la testa di Ronaldo che non salta). La Juventus fa fatica a costruire e si appende alle giocate individuali di Dybala, che sfiora l’incrocio dal limite dell’area. Allo scadere dei 45 minuti Alex Sandro pareggia dagli sviluppi di un corner: bravo il brasiliano a sfruttare la sponda di De Ligt e a orientarsi con un buon stop per il sinistro di potenza.

Pronti-via e nella ripresa Alex Sandro firma la doppietta e il vantaggio della Juventus: il terzino concretizza un bel assist di prima di Cuadrado, l’ennesimo della stagione. Dopo il gol, i bianconeri gestiscono bene ed alzano il ritmo, archiviando la pratica al 68′, con un’altra rete di un difensore, questa volta ci pensa De Ligt, il più lesto a spizzare in rete un perfetto angolo di Cuadrado. Sedicesimo assist per il colombiano, sempre più decisivo.

Dybala costruisce ma spreca, Ronaldo è meno incisivo, ma questa volta i suoi gol non servono. Il Parma crea pericoli solo da palla inattiva.

Juventus-Parma 3-1: risultato e tabellino

Reti: 25′ Brugman, 43′ Alex Sandro, 47′ Alex Sandro, 68′ De Ligt

Juventus (4-4-2): Buffon; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Cuadrado (73′ Kulusevski), Bentancur (73′ Rabiot), Arthur (86′ Bernardeschi), McKennie (73′ Ramsey); Ronaldo, Dybala (84′ Morata). All. Pirlo. A disp. Szczesny, Pinsoglio, Chiellini, Frabotta, Felix Correia

Parma (4-3-3): Colombi; Laurini, Bani, Osorio, Pezzella (80′ Busi); Grassi, Brugman (71′ Hernani), Kurtic; Man (80′ Karamoh), Pellè (61′ Cornelius), Gervinho (61′ Mihaila). All. D’Aversa. A disp. Sepe, Rinaldi, Sohm, Dierckx, Brunetta, Traore, Camara

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Ammoniti: 23′ McKennie, 88′ Hernani, 91′ Karamoh

Letture Consigliate