Spezia-Inter
Fonte immagine: Profilo Twitter ufficiale Inter

Succede tutto nel primo tempo: al gol di Farias risponde Perisic. Nella ripresa i pali e un ottimo Provedel fermano l’Inter

L’Inter non approfitta della sconfitta del Milan uscito sconfitto nella gare delle 18:30 contro il Sassuolo di De Zerbi. Gli uomini di Conte sbattono contro i pali e si vedono annullare due gol per fuorigioco nel giro di 5 minuti. Ora sono 10 i punti di vantaggio sui rossoneri.

Potrebbe interessarti:

Solito canovaccio dell’Inter, tutta dietro la linea della palla per sfruttare eventuali spazi alle spalle della difesa spezzina lasciando, però, il pallino del gioco alla squadra di Italiano. La strategia nerazzurra non funziona a dovere e dopo un lungo possesso palla dei padroni di casa, Farias trova lo spazio giusto per liberare la conclusione dal limite che, complice un’incertezza di Handanovic, termina in rete.

La squadra di Conte si ritrova di nuovo in svantaggio per la seconda partita consecutiva ed è costretta subito a cambiare il suo piano partita alzando di più il baricentro faticando, però, a trovare il giusto guizzo negli ultimi trenta metri. Ora la pressione dei nerazzurri diventa costante e nel giro di 2 minuti prima costruisce prima un’ottima occasione con Barella e poi trova il gol del pareggio con la più classica azione tra i due quinti di centrocampo.

Hakimi, dopo un ottimo scambio con Brozovic, arriva sul fondo e la mette sul secondo palo dove arriva puntuale Perisic che, dopo un rimpallo, la spinge in porta per l’1-1. Trovato il pareggio l’Inter spinge sull’acceleratore trovando un paio di potenziali occasione che però l’ottima difesa spezzina rispedisce al mittente.

Nella ripresa è totalmente un’altra Inter che sin dai primi pressa a tutto campo e va vicinissima al gol del vantaggio con Lautaro che lascia partire un potentissimo destro da posizione defilata sul quale Provedel rischia di ripetere le gesta di del suo collega nerazzurro ma viene salvato dal palo.

Lo Spezia non riesce più a sporcare le uscite nerazzurre come nel primo tempo permettendo ad Hakimi di arrivare spesso al cross e impensierendo non poco la difesa di Italiano. Al 68′ occasionissima per Lukaku: un retropassaggio sbagliato di Vignali lancia il belga a tu per tu con Provedel che è strepitoso prima a non farsi saltare e poi a chiudere sulla conclusione ancora di Lukaku.

Il tempo passa ma il risultato rimane inchiodato sul pareggio con lo Spezia che ormai ha rinunciato quasi completamente alla fase offensiva. Conte cerca di cambiarla con i cambi e passando ad un 3-4-1-2 con Sanchez dietro la coppia Lukaku-Lautaro.

Il più propositivo rimane sempre Lautaro che colpisce un altro palo al 79′ con un ottimo destro a giro da fuori area sul quale Provedel non sarebbe mai arrivato. Dopo 4 minuti di recupero e due gol annullati all’Inter per fuorigioco Chiffi manda tutti sotto la doccia.

Spezia-Inter 1-1: risultato e tabellino

Reti: 12′ Farias (S), 39′ Perisic (I)

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer (46′ Vignali), Ismajli, Terzi, Marchizza (78′ Dell’Orco); Estevez, M. Ricci, Maggiore (84′ Sena); Agudelo, Piccoli (62′ Galabinov), Farias (78′ Gyasi). Allenatore: Italiano. A disp: Zoet, Capradossi, Chabot, Acampora, Agoume, Pobega, Verde.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, A. Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen (73′ Sanchez), Perisic (73′ Young); Lukaku, Lautaro Martinez. Allenatore: Conte. A disp: Radu, Ranocchia, D’Ambrosio, Darmian, Gagliardini, Vecino, Sensi, Pinamonti.

Arbitro: Chiffi di Padova

Ammoniti: 61′ Marchizza, 88′ Estevez

Letture Consigliate