Kentaro Miura Berserk
Da youtube

Kentaro Miura, acclamato autore di Berserk, è mancato lo scorso 6 maggio a causa di una dissezione aortica acuta

La notizia arriva dal sito web ufficiale della rivista Young Animal di Hakusensha, la stessa che ha pubblicato tutti i numeri della sua opera più conosciuta ed amata, Berserk: Kentaro Miura è morto lo scorso 6 Maggio all’età di 54 anni a causa di una dissezione aortica acuta.

Potrebbe interessarti:

Come detto la fama di Miura, i cui funerali si sono tenuti in forma privata nei giorni scorsi, è indissolubilmente legata alla serie di manga Berserk le cui pubblicazioni sono iniziate nel 1989: ad oggi contiamo 40 volumi (in Italia disponibili con la casa editrice Planet Manga) e 363 capitoli, l’ultimo pubblicato sul numero 3 della rivista Young Animal di Hakusensha lo scorso 22 Gennaio.

Da Berserk però sono stati ispirati anche diversi anime: la serie animata del 1997, per esempio, è disponibile in versione rimasterizzata in alta definizione su Amazon Prime Video; quella del 2016, invece, la si può trovare su Crunchyroll. Infine la trilogia cinematografica dall’Età dell’Oro è acquistabile in DVD e Blu-Ray.

La trama di Berserk

In Berserk Kentaro Miura ha immaginato l’esistenza di un villaggio, Midland, i cui abitanti sono in guerra con i propri vicini. Il personaggio centrale della storia è, tuttavia, Guts guerriero armato di un’enorme spada che reca sul corpo un segno misterioso che lo rende vulnerabile agli attacchi di creature demoniache. Guts si trova a Midland alla ricerca di Femto, uno dei demoni appartenenti alla Mano di Dio. Il mistero legato all’identità di questi due personaggi, Guts e Femto, è senz’altro lo snodo narrativo più interessante di Berserk.

Letture Consigliate