La pazza gioia - Paolo Virzì
Immagine tratta dal trailer ufficiale

Stasera in tv andrà in onda il film di Paolo Virzì dal titolo “La pazza gioia”. Sapete com’è nata l’idea del soggetto della pellicola?

Stasera in tv andrà in onda, su Rai Movie, il film “La pazza gioia” diretto da Paolo Virzì. La pellicola, vincitrice di cinque Nastri d’Argento e cinque David di Donatello, uscita nel 2016, vede come protagoniste Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti.

Mentre il regista Paolo Virzì stava girando una scena sul set del film “Il capitale umano“, vide arrivare la moglie, Micaela Ramazzotti, incinta della loro secondogenita, camminare con fare insicuro nel fango e nella neve insieme a Valeria Bruni Tedeschi. Da lì il regista ebbe l’idea del film “La pazza gioia“. “Ecco, i due personaggi sono nati lì in quella immagine che avrei voluto inseguire con la macchina da presa” ha affermato il regista.

Trama

Nei pressi di Pistoia, si trova Villa Biondi, una comunità per donne affette da disturbi mentali. Qui si incontrano Beatrice, una donna che si atteggia a gran signora finita lì come per caso, e Donatella, una giovane introversa e diffidente. Le due donne stringono un’inaspettata amicizia, che spinge i responsabili a sceglierle per un programma rieducativo di lavoro in un vivaio della zona.

Proprio lì, un giorno che il pulmino che dovrebbe riaccompagnarle in struttura ritarda, le due fuggono insieme su un autobus di linea e si ritrovano, finalmente libere, in un centro commerciale. Inseguite dagli operatori di Villa Biondi, trovano aiuto in un passante che dà loro un passaggio. L’uomo però sembra avere cattive intenzioni e, cogliendo al balzo un’occasione, Donatella scivola sul sedile di guida e scappa con l’amica rubando la macchina.

È qui che si incontrano e fanno amicizia nonostante l’estrema diversità dei loro caratteri. E, approfittando di una falla nell’organizzazione, decidono di prendersi una vacanza e di darsi alla “pazza gioia“. Riusciranno a cavarsela?