Leonardo

Leonardo: ecco tutto quello che c’è da sapere prima di iniziare la nuova fiction Rai con Matilda De Angelis

Andrà in onda su Rai 1 da martedì 23 marzo 2021 la nuova fiction Rai a sfondo storico dedicata al grande artista Leonardo Da Vinci. Dal titolo Leonardo, questo nuovo piccolo quadro di produzione internazionale andrà in onda per quattro settimane in prima serata. Nata da un’idea di Frank Spotnitz e Steve Thompson, per la regia di Dan Percival e Alexis Sweet, la fiction vede nel cast internazionale Aidan Turner, Giancarlo Giannini e Matilda De Angelis.

Potrebbe interessarti:

Quanti episodi e cosa racconta?

Leonardo debutterà in prima visione mondiale su Rai 1 alle 21:20 e si compone di 8 episodi, tutti girati in inglese e ovviamente saranno riproposti sulla Rai con doppiaggio in italiano. Inoltre, ogni puntata è strutturata in modo da raccontare le conquiste di Leonardo in diversi campi, non solo artistici. La storia racconta la vita e l’arte del genio dal talento versatile: fu infatti pittore, architetto, scultore, scienziato, filosofo, matematico, scenografo, botanico e musicista. Un vero e proprio biopic, con un pizzico di finzione, che racconta la vita del figlio illegittimo di un notaio, Leonardo, che visse un’infanzia solitaria nella cittadina rurale di Vinci, in Toscana. Crebbe infatti con un i nonni e ricevette un’educazione regolare.

Nonostante ciò, fu sempre guidato da un profondo bisogno di ricerca e scoperta e con instancabile curiosità, Leonardo riuscì a spaziare tra arte, scienza e tecnologia, infondendo in ogni disciplina una profonda e coraggiosa umanità, liberandole dalle convenzioni del tempo. Uno dei suoi desideri, infatti, era quello di svelare i segreti del mondo che lo circondava. Ma l’obiettivo della serie è anche quello di raccontare il mistero dell’uomo oltre il genio, scavando a fondo in una personalità complessa ed enigmatica e rivelandone la straordinaria modernità e la profondissima umanità. Un uomo che è conosciuto in tutto il mondo ma dalla personalità ancora indecifrata.

Il cast

Con oltre 50 location, circa 3000 comparse e più 2500 costumi, Leonardo vanta un cast internazionale con la presenza di due volti noti al nostro panorama cinematografico: Giancarlo Giannini e la giovanissima Matilda De Angelis. Quest’ultima, astro nascente del nostro cinema, è già la seconda volta che viene coinvolta in una produzione internazionale dopo il successo della serie tv The Undoing, al fianco di Hugh Grant e Nicole Kidman. Giannini darà il volto al pittore e scultore Andrea del Verrocchio, maestro di Leonardo. La De Angelis invece sarà Caterina da Cremona (personaggio fittizio), una modella e amica di Leonardo, anmche nota come Dama del mistero.

Tra gli altri, Leonardo sarà interpretato da Aidan Turner (Poldark, Lo Hobbit) mentre Freddie Highmore (The Good Doctor, Bates Motel) vestirà i panni di Stefano Giraldi, giovane investigatore del Podestà incaricato di risolvere il mistero al centro della storia, Carlos Cuevas (Merli), darà il volto a Salai, apprendista e consigliere di Leonardo e James D’Arcy (Homeland, Broadchurch), che invece sarà Ludovico Sforza detto il Moro.

Tra realtà e finzione

Leonardo, kolossal da 30 milione di dollari, racconterà della vita del noto artista, ma non sarà tutto vero quello che vedremo. “Gran parte di quello che vedrete è vero, ma ci sono anche episodi misteriosi: abbiamo cercato di riferire il più possibile la verità sulla sua vita e ci siamo concentrati sulle sue opere per far comprendere al pubblico la genialità di Leonardo”, hanno spiegato i creatori Frank Spotnitz e Steve Thompson. La storia infatti, muove i primi passi da una crimine: la morte di una donna a cui si cercherà di trovare un colpevole. “Questo è un crime mistery”, ha affermato il produttore della Lux Vide, Luca Bernabei.

Poi ha aggiunto:Noi facciamo serie tv non documentari. Ci siamo ispirati a fonti vere ma, poi gli sceneggiatori hanno avuto la necessità di inventare qualcosa su una vita che ha molti punti oscuri. La storia di Caterina da Cremona, ad esempio, è vera perché ci sono dei contratti in cui Leonardo la chiedeva come modella. Noi abbiamo pensato che lei fosse la sua musa ispiratrice e abbiamo tessuto nella trama vera alcuni elementi di finzione“.

Matilda De Angelis sul suo personaggio invece ha detto: “So che Caterina era anche il nome della madre di Leonardo, una donna emblematica per lui. E’ stato divertente inventarsi questa modella, avendo così pochi punti di riferimento ci ho messo tutta la mia immaginazione. Sono sempre stata affascinata dalla figura di Leonardo, fin da quando lo studiavo a scuola. Sono una grande ammiratrice delle sue opere e conoscevo anche un po’ della sua follia e del mistero che lo circondava. Mi colpiva, ad esempio, che andasse a dissotterrare i cadaveri delle donne per i suoi studi sull’anatomia femminile. Mi affascina anche questo: che la sua passione potesse andare oltre i termini della ragione”.

Trailer

che invece

Letture Consigliate