26 Novembre 2017 - 23:43

Liga, pareggio al vertice tra Barça e Valencia. Real e Atletico a -8

liga

Nella 13esima giornata di Liga, Real e Atletico vincono e vanno entrambe a -8 dalla vetta complice il pareggio del Barcellona in casa del Valencia

Real Madrid-Malaga

Per la 13esima giornata di Liga, a Madrid arriva il Malaga che sino ad ora ha racimolato solamente 7 punti ed è in piena zona retrocessione. I padroni di casa si portano avanti dopo appena 10 minuti con Benzema ma gli ospiti, dopo 8 minuti, trovano la rete del pari con Rolan. Passano altri 3 minuti e al 21′, Casemiro, riporta in vantaggio i merengues.

Al 58′, Chory Castro, complice un non impeccabile Casilla, buca la porta dei blancos e riporta il risultato in parità. Al 76′ si decide la sfida: calcio di rigore per il Real, Ronaldo va dal dischetto, il portiere è bravo a respingere la conclusione ma il portoghese non fallisce il tap-in vincente che porta in vantaggio i suoi. La partita, che sulla carta sembrava essere già scritta, si conclude sul punteggio di 3-2, evidenziando le difficoltà della squadra di Zidane in questo ultimo periodo. Il Real Madrid, con questa vittoria, va a -8 dal Barcellona, complice il pareggio col Valencia.

Levante-Atletico Madrid

Il Levante ospita l’Atletico Madrid reduce dal pareggio nel derby con il Real Madrid. La partita si mette subito in discesa per gli ospiti che passano in vantaggio grazie all’autorete di Rober e raddoppiano al 29′ con il gol di Gameiro.

Nel secondo tempo, l’attaccante francese si ripete e al 59′ firma la doppietta personale. A chiudere i conti ci pensa Griezmann che prima al 65′ e poi al 69′ trafigge l’estremo difensore dei padroni di casa, mettendo il punto esclamativo sulla vittoria e fissando il punteggio sul perentorio 0-5. Con questo successo, gli uomini di Simeone, procedono a pari punti con i rivali del Real e vanno a -8 dalla vetta.

Villarreal-Siviglia

Per la corsa all’Europa, è scontro diretto tra Villarreal e Siviglia. Partita ricca di emozioni che Bakambu sblocca al 19′, portando in vantaggio i padroni di casa. Bacca, al 53′, raddoppia e proietta il Villarreal verso la vittoria. Il gol dell’ex Milan, però, è solo un’illusione perché dopo 3 minuti Lenglet da inizio alla “remuntada” del Siviglia, accorciando le distanze.

Dopo 2 minuti, l’ex Palermo Vasquez, mette a segno il gol che riporta la partita in parità e un’altra vecchia conoscenza della Serie A, Banega, al 78′ ribalta tutto trasformando il rigore concesso dal direttore di gara e fissando il punteggio sul definitivo 2-3. Con questo risultato, il Siviglia stacca il Villarreal e, con 25 punti, va a -2 da Real e Atletico Madrid.

Valencia-Barcellona

A Valencia va in scena lo scontro al vertice tra la squadra dell’attaccante italiano Simone Zazza ed il Barcellona del fenomeno Leo Messi. Allo stadio Mestalla il primo tempo è caratterizzato da un errore clamoroso del direttore di gara: alla mezz’ora Messi lascia partire un tiro dal limite che, pur essendo centrale, scappa dalle mani di Neto e finisce sotto le gambe del portiere superando abbondantemente la linea di porta.

L’arbitro però non assegna il gol e, non essendoci ancora l’ausilio della Var in Spagna, lascia proseguire il gioco nonostante le proteste degli uomini di Valverde. Il match si decide nella seconda frazione di gioco: Rodrigo porta avanti i padroni di casa al 60′ ma all’82’ Jordi Alba, servito da Messi, la mette dentro portando il punteggio sul definitivo 1-1. Il Barça fallisce la mini fuga ma rimane saldamente al comando a +4 dal Valencia e a +8 da Real e Atletico Madrid.

Lotta Salvezza

Per quanto riguarda la lotta salvezza, l’Alaves rimane il fanalino di coda della Liga a 6 punti dopo la sconfitta rimediata per 1-2 contro l’Eibar. Le altre due squadre ad essere in piena zona retrocessione sono il Malaga che, nonostante la buona prestazione, è stato superato dal Real per 3-2 e il Las Palmas che ha strappato un punto in casa della Real Sociedad pareggiando per 2-2. A +5 dalla zona calda, c’è il Deportivo la Coruna che ha pareggiato in casa per 2-2 con l’Athletic Bilbao e occupa la quartultima posizione della classifica.