Look da partigiana per il 25 aprile

Prima PaginaLook da partigiana per il 25 aprile

La donna degli anni ’40 era superfemminile in abiti dalle forme lineari, poco elaborate ma chic. Per ricreare un look da combattente basta poco

[ads1]

Il 25 aprile è l’anniversario della Liberazione d’Italia, si festeggia in quanto festa della Resistenza. Numerose furono le donne combattenti che, al fianco dei partigiani, lottarono contro il nazifascismo; tra le protagoniste del 1945 ritroviamo: Irma Bandiera, Iris Versari, Laura Wronowska, Maria Gemma e tante altre che sfilarono con gonna lunga e fucile in spalla.

Negli anni40 il look delle donne tendeva a rifarsi a quello degli uomini. Si favorivano materiali come la lana e il cotone, tessuti poveri, con cui creare abiti alla moda. Il completo è un must, con gonne che fasciano la figura e mini giacche dal taglio squadrato: una sorta di tailleurdivisa, peculiarità di una moda che sembrava voler legare la donna al soldato al fronte. La femminilità comunque non veniva persa, si puntava sui dettagli: foulard, cappelli e l’immancabile rossetto rosso.

look da partigiana
Look da partigiana per il 25 aprile

Oggi è il giorno perfetto per sfilare da vere patriottiche, non solo con lo spirito ma soprattutto con lo stile giusto. Per ricreare il tipico look da partigiana, scegli una gonna con lunghezza al ginocchio, stretta in vita e dritta sulle gambe.

Ad accompagnarla non può mancare una giacca squadrata e stretta in vita, capace di mettere in evidenza le spalle; sotto la giacca, una semplice camicia bianca o un golfino con scollo rotondo che va a completare la mise. Un look del genere, poi, non può fare a meno dell’immancabile borsa a cartella.

Per impreziosire questo outfit così semplice e lineare, bisogna affidarsi agli accessori: non devono mai mancare i foulard e i cappelli, il basco in particolare. Per rendere questo look allegro possibile, si può giocare con colori, mai dimenticare il tocco di rosso. Le scarpe sono a punta dal tacco basso, pratiche e mascoline.

[ads2]

Palma Bottahttp://zon.it
Classe 1989, laureata in lettere moderne con una tesi sulla nuova comunicazione con l'#. Appassionata e curiosa. Convinta sostenitrice dei new media e delle donne, soprattutto della forza che quest'ultime regalano, in altre parole: femminista simpatica. Curatrice e amministratore del blog Tè in Metropolitana. Con molto entusiasmo entra a far parte della famiglia Zon dal settembre 2014.

Covid-19

Italia
113,040
Totale di casi attivi
Updated on 18 September 2021 - 23:57 23:57