lotteria scontrini
Immagine da Pixabay

Il primo Febbraio parte l’iniziativa a sostegno dei pagamenti digitali e tracciabili: la lotteria degli scontrini. Vediamo in cosa consiste

Sta per partire l’iniziativa varata e sostenuta del Governo per il contrasto dell’evasione fiscale e l’incentivo ad acquisti senza contante. La prima estrazione della lotteria degli scontrini è prevista per il 12 marzo 2021 ma vediamo come funziona. Alla lotteria potranno partecipare tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia, che abbiano effettuato almeno un acquisto di importo pari o superiore a 1 euro e che si siano registrati sul sito dell’iniziativa. La registrazione è necessaria per avere il codice lotteria da stampare e mostrare all’esercente a ogni acquisto.

Potrebbe interessarti:

Ciascun cittadino potrà avere un massimo di mille biglietti per importi pari o superiori a mille euro. L’abbinamento tra codice lotteria e scontrino viene trasmesso all’Agenzia delle Entrate dall’esercente, per cui non è obbligatorio conservarlo. La partenza dell’iniziativa rischia però di non essere uniforme e non per tutti gli esercizi commerciali. Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore, ci saranno una serie di sfasamenti temporali per concedere un po’ più di tempo agli esercenti per allinearsi.

L’Agenzia delle Entrate ha divulgato un vademecum sintetizzato nei seguenti punti:

  1. esercenti e commercianti dovranno verificare che il registratore telematico sia adeguato per acquisire il codice lotteria e per trasmettere i dati.
  2. poiché al gioco potranno partecipare solo gli acquisti cashless, dovranno verificare che sul registratore telematico sia presente il tasto in grado di specificare che il pagamento è avvenuto con modalità tracciabile e laddove, non presente, bisognerà configurare la tastiera visto che i terminali sono omologati per consentire anche questa funzione;
  3. gli esercenti dovranno informare i clienti della presenza o meno di un registratore di cassa adeguato con un’indicazione, anche attraverso un simbolo o un logo sulla vetrina, una sorta di “bollino blu” che faccia capire ai clienti che presso il loro esercizio si può partecipare alla lotteria degli scontrini;
  4. non potrà partecipare chi paga con ticket restaurant;
  5. non saranno ammessi pagamenti “misti”, ossia parte in contanti e parte in modalità cashless.

I premi

Le estrazioni mettono a disposizione quindici premi da 25 mila euro per il consumatore e quindici da 5 mila euro per l’esercente ogni settimana, dieci premi di 100 mila euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20 mila euro ciascuno per l’esercente ogni mese, un premio da cinque milioni di euro per il consumatore e un premio di un milione di euro per l’esercente ogni anno  

Letture Consigliate