Inter-Spezia, inter, lukaku
Twitter @inter

Dopo la festa degli juventini Dybala, Arthur e McKennie, anche Lukaku e compagni cadono nella stessa situazione incresciosa

Ci risiamo. A distanza di poco più di un mese dalla vicenda in casa McKennie, adesso scoppia il caso anche per l’Inter. Infatti, come riportato dal “Corriere della Sera” pare che tra la notte di mercoledì 12 e giovedì 13, Lukaku abbia organizzato una festa in hotel.

Potrebbe interessarti:

Il party era stato organizzato per celebrare il compleanno del belga, il quale oggi compie 28 anni. Peccato che il centravanti nerazzurro non abbia imparato dai giocatori juventini, ed abbia invitato un totale di 24 persone, compresi suoi compagni (accertati Hakimi, Perisic ed Ashley Young) ed addirittura al direttore dell’hotel. Evento che giustamente va contro le normative sul contenimento del Covid, e che per tale motivo ha previsto l’intervento dei carabinieri alle 3 di notte. La Compagnia di Milano del Duomo, dopo una segnalazione al 112, si è recata ad un hotel in centro, e ha scoperto il party clandestino all’interno di una sala eventi. Multati direttore ed ospiti, oltre alla segnalazione dalle forze dell’ordine.

Si aspetta di vedere ora in che modo risponderà la società Inter, se farà passare liscia a Lukaku, o prenderà provvedimenti come fatto a Torino. Sta di fatto che comportamenti e feste del genere ad oggi non sono ammissibili in questo momento di pandemia.

Letture Consigliate