Maneskin - Vent'anni
Immagine tratta dal profilo di Damiano

Viviamo in un mondo dove ognuno di noi vuole essere qualcuno perchè ha paura di essere se stesso. Di questo, e non solo, parla “Vent’anni”, il nuovo singolo dei Maneskin

A due anni di distanza dall’uscita del loro primo album dal titolo “Il ballo della vita“, i Maneskin ritornano alla grande con il brano “Vent’anni“. Questo brano anticipa il nuovo lavoro discografico la cui uscita non è stata ancora annunciata.

Potrebbe interessarti:

“Vent’anni” è una lettera aperta in cui i pensieri di Damiano (leader dei Maneskin ndr) si intrecciano in dialogo con un suo alter ego più grande, più maturo. Parole consapevoli e che incoraggiano ma, come lui stesso ha raccontato in un’intervista a SkyTg24, avrebbe voluto sentirsi dire da qualcuno più grande ora che ha vent’anni.

Il brano si chiude con questi versi: “Ti sto scrivendo adesso prima che sia troppo tardi e farà il male il dubbio di non essere nessuno. Sarai qualcuno se resterai diverso dagli altri ma c’hai solo vent’anni“. Stiamo vivendo in un mondo dove ognuno vuole essere qualcuno perchè ha paura di essere se stesso.

Per la copertina del brano “Vent’anni”, i Maneskin si sono affidati alla fotografia di Oliviero Toscani che ha ritratto la band senza veli. Il messaggio è chiaro: bisogna liberarsi di tutte le maschere e accettarsi per quello che si è. Bisogna essere non apparire.

Testo

E c’ho vent’anni
perciò non ti stupire se dal niente faccio drammi
ho paura di lasciare al mondo soltanto denaro
che il mio nome scompaia, tra quelli di tutti gli altri
ma c’ho solo vent’anni

E già chiedo perdono per gli sbagli che ho commesso
ma la strada è più dura quando stai puntando al cielo
quindi scegli le cose che sono davvero importanti
scegli amore o diamanti, demoni e santi

Sarai pronto per lottare oppure andrai via
e darai la colpa agli altri o la colpa sarà tua
correrai diretto al sole oppure verso il buio
Sarai pronto per lottare per cercare sempre la libertà
e andare un passo più avanti, essere sempre vero
spiegare cosa è il colore a chi vede bianco e nero
andare un passo più avanti essere sempre vero
prometti domani a tutti parlerai di me

anche se ho solo vent’anni dovrò correre

E c’ho vent’anni
e non mi frega un cazzo, c’ho zero da dimostrarvi
non sono come voi che date l’anima al denaro
dagli occhi di chi
è puro siete solo dei codardi

E andare un passo più avanti, essere sempre vero
spiegare cosa è il colore a chi vede bianco e nero
andare un passo più avanti essere sempre vero
e prometti domani a tutti parlerai di me
e anche se ho solo vent’anni dovrò correre… per me

Sarai pronto per lottare oppure andrai via
e darai la colpa agli altri o la colpa sarà tua
correrai diretto al sole oppure verso il buio
sarai pronto per lottare per cercare sempre la libertà
e c’hai vent’anni

Ti sto scrivendo adesso prima che sia troppo tardi
e farà il male il dubbio di non essere nessuno
sarai qualcuno se resterai diverso dagli altri
ma c’hai solo vent’anni

 

Letture Consigliate