La Geografia del Buio
immagine da comunicato

Esce oggi, venerdì 22 gennaio, il nuovo singolo di Michele Bravi, “Mantieni il bacio”. La canzone anticipa l’album La Geografia del Buio, in uscita il 29 gennaio. Ecco testo e significato

Michele Bravi scalda i motori de La Geografia del Buio, il suo prossimo album in uscita il 29 gennaio, con un singolo. Si tratta di “Mantieni il bacio” disponibile a partire da oggi venerdì 22 gennaio in radio e sulle principali piattaforme digitali. Attesissimo dai fan dell’artista, il brano è stato accolto con entusiasmo facendolo rimbalzare tra le primissime tendenze musicali di oggi.

Potrebbe interessarti:

Il primo ascolto è un’immersione senza ossigeno

“Mantieni il bacio” cattura al primissimo ascolto per l’intensità melodica e la scrittura del testo. Ogni singola battuta si traduce in un preciso frammento semantico ed immerge l’ascoltatore in un universo collocato fuori dal mondo. Il bacio è lì tra le ultime luci del giorno e l’insorgere della notte, è l’essenza metamorfe dell’amore, quello che salva. Accogliere e custodire questo primitivo gesto è come immergersi in profondità senza avere ossigeno a sufficienza. Affascinante, ma pericoloso.

“Il bacio è l’immagine che, più di ogni altra, trasforma il male in pittura d’oro e la cicatrice del trauma in una poesia. Nel bacio si incontrano il luogo della parola e quello del corpo. Baciarsi nel buio significa trattenersi ancorati al presente, al reale e non perdersi in un fumo di nebbia e dolore ingombrante.” citava la nota stampa di anticipo al singolo.

“Mantieni il bacio” è di tutti

Oggi che “Mantieni il bacio” è fuori, è di tutti. Appartiene agli ostinati, ai rassegnati, ai cercatori disperati, ma appartiene anche a chi nell’amore ha trovato la luce, quella che illumina persino il buio più disarmante. Quanto è facile barcollare nell’oscurità? In quell’esatto istante in cui manca la terra sotto i piedi e svaniscono le certezze, è proprio lì che bisogna mantenere il bacio.

Si può restare aggrappati ad una sensazione all’infinito, se rendiamo quel ricordo pezzo di una canzone che squarcia il velo. Tra il buio e la luce, tra il passato e il presente. In quell’immersione a pieni polmoni, profondissima. Se “Mantieni il bacio” è solo un assaggio del nuovo mondo firmato Michele Bravi, La Geografia del Buio non potrà che essere una certezza.

Ecco il testo di “Mantieni il bacio”

L’oscurità nella luce del giorno nel silenzio
perfetto mentre piove a dirotto
sul livello del mare sopra il tetto del mondo
anni luce distanti o distanti un secondo

E così all’infinito
perdendone il conto

Mantieni il bacio oltre l’errore del tempo
fanne qualcosa di eterno
non lasciarne cadere neanche un solo frammento
come polvere sul pavimento
non staccare le labbra neanche un solo secondo
e non farti distrarre dal rumore di fondo

Perché alla fine ogni volta è l’amore
che ci salva dalla ferita del mondo

E senti solo il cuore
e il male non esiste più

E non c’è più dolore
soltanto io soltanto tu
questo silenzio sa di mille parole
ed io starei qui ad ascoltarti per ore

Per anni o un secondo secondo
e se tu mi guardi me ne rendo conto

Che alla fine ogni volta è solo l’amore
che ci salva dalla ferita dal mondo

Proteggilo fino alle radici
dai passi indecisi e temporali improvvisi
dai momenti di crisi e le battute infelici
da quelle persone che si fingono amici
dall’invidia degli altri
dai giudizi ignoranti
dalle schegge impazzite che arrivano
da tutte le parti

mantieni il bacio oltre l’errore del tempo
fanne qualcosa di eterno
non lasciarne cadere neanche un solo frammento
come polvere sul pavimento
non staccare le labbra neanche un solo secondo
e non farti distrarre dal rumore di fondo

Perché alla fine ogni volta è l’amore
che ci salva dalla ferita del mondo

E senti solo il cuore
e il male non esiste più

E non c’è più dolore
soltanto io soltanto tu
questo silenzio sa di mille parole
ed io starei qui ad ascoltarti per ore

Per anni o un solo secondo e ora
che mi guardi me ne rendo conto
che alla fine ogni volta è solo l’amore
che ci salva dalla ferita del mondo

E dal ripetersi dei giorni che non valgono un ricordo
mantieni il bacio e non lasciarlo neanche un secondo
e più io resto qui a guardarti
più me ne redonto comto

E’ l’amore che ci salva dalla ferita del mondo
oh oh
oh oh

Letture Consigliate