cinema ristoranti riaperture
immagine da pixabay

La ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini, in attesa del nuovo decreto Covid, ha anticipato che oltre 11 Regioni passeranno in zona gialla

La ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini ha spiegato che il principale oggetto della contesa sarà il “coprifuoco”, che rimarrà alle ore 22:00. Questo pomeriggio alle ore 17:00 si svolgerà il Consiglio dei Ministri, quindi mancano poche ore dall’approvazione del nuovo decreto Covid. La Ministra è intervenuta anche sul tema delle scuole:

Potrebbe interessarti:

“Il governo vuole riaprire le scuole, lo farà e tende al 100 per 100 della presenza di studenti,– ha dichiarato Mariastella Gelmini – ma c’è un problema che riguarda i trasporti e che il governo precedente ha un po’ dimenticato. Noi abbiamo attivato un tavolo con il ministro Giovannini, Regioni ed Enti locali. Si parte dal 60%, ci saranno punte del 75%, qualcuno lo farà al 100%, quell’obiettivo lo raggiungeremo progressivamente”.

Spiega l’esecutivo: “è fiducioso che i comportamenti corretti ci porteranno a passare dalle 22 alle 23, poi alle 24 per poi toglierlo, ma non mi sento di dare tempi. La decisione è già stata presa, avverte il collega all’Agricoltura Stefano Patuanelli, dalla cabina di regia di venerdì scorso. Nonostante questo i governatori, a partire da Massimiliano Fedriga, Eugenio Giani e Stefano Bonaccini, continuano a chiedere che sia spostato sin da subito alle 23, così da dare più fiato alle attività di ristorazione che in zona gialla torneranno ad aprire anche di sera (solo all’aperto). Proprio riguardo alle zone, Gelmini ha anticipato che oltre 11 Regioni passeranno al giallo. Uno slittamento che è una conquista degli italiani che hanno fatto sacrifici, ma ci vuole grande prudenza, il virus è invisibile ma non è scomparso”.

Letture Consigliate