Matera, Di Maio: gaffe o errore voluto?



Il vicepremier, in visita al presidente della Puglia Michele Emiliano a Bari, chiede di Matera. Ma è una gaffe o un errore voluto?

Il povero Luigi Di Maio, negli ultimi tempi, è bersagliato su più fronti, soprattutto per le sue continue scelte. A rubare la scena, però, oggi, è un suo commento molto ambiguo, che sembra assumere i contorni di una gaffe. In un colloquio con Michele Emiliano, il ministro del Lavoro rivolge al presidente della Regione Puglia una domanda a dir poco straniante su Matera.

Con Matera cosa state facendo?” ha dichiarato Di Maio. Dopo la domanda, l’imbarazzo del leader del Fronte Democratico è stata papabile. La stranezza del quesito, naturalmente, ha fatto vacillare un attimo Emiliano, che non ha capito se il vicepremier si stesse informando sulla sinergia tra Regione Puglia e Regione Basilicata in vista di Matera 2019 o se si trattasse di una nuova gaffe in geografia del ministro dello Sviluppo Economico.

Per qualcuno la risposta al dubbio, starebbe nella reazione “imbarazzata” del governatore pugliese. Emiliano, infatti, si porta la mano davanti la bocca per rispondere al vicepremier qualcosa di poco comprensibile. E, dopo di ciò, il ministro del Lavoro ha risposto lapidario: “Lo so.

La situazione sul “guaio Matera”, dunque, resta poco chiara.

Leggi anche