Michele Merlo

Dopo la tragica scomparsa di Michele Merlo, la fidanzata Luna rompe il silenzio e ringrazia il destino che li ha fatti incontrare

Ex concorrente di Amici e X Factor, Michele Merlo è morto domenica 6 giugno a causa di un’emorragia cerebrale. Dopo la tragedia e le parole del padre Domenico, anche la fidanzata Luna rompe il silenzio dopo la tragedia. Michele ci ha lasciati a soli 28 anni, colpito da una grave forma di leucemia fulminante, che non gli ha lasciato scampo. Purtroppo però le cose sono più complicate di così e sono state disposte indagini interne e l‘autopsia sul corpo, per chiarire tutta la dinamica e capire se il giusto intervento avrebbe evitato il triste epilogo.

Potrebbe interessarti:

Dalle parole del padre, Michele Merlo si trovava proprio a casa di Luna la sera in cui si è sentito male. I due stavano insieme, ma non si conoscono bene i dettagli della loro relazione che è sempre stata molto riservata e lontana dai social. Solo poche ore fa il nome di Luna Shirin Rasia è diventato di dominio pubblico come fidanzata del giovane cantautore. La ragazza è infatti una studentessa lontana dal mondo dello spettacolo; è di origine venezuelana, di Caracas, e vive a Bologna, dove studia Culture e pratiche della moda.

A due giorni dalla morte di Michele ha voluto ricordarlo sui social attraverso stories e teneri scatti, tutti accompagnare da dolci didascalie. Grazie, grazie di tutto, per sempre nel mio cuore. Il destino ci ha fatti incontrare e come per magia ci ha fatto vivere momenti di amore puro, di gioia immensa in piccoli momenti e gesti, quelli che tanto amavamo. Ti ringrazio infinitamente per avermi fatto credere in me stessa e nell’amore”, così ha scritto. Poi ha aggiunto: Non so quando e se sarò pronta a rituffarmi in questo mondo, ma ci riuscirò, te lo prometto cuore mio, perché la forza che mi hai dato tu nessun altro mai riuscirà a darmela. Vivrò a pieno la vita per me e per te, sarai sempre in tutti i miei momenti e pensieri. Ora smetti di sognare e vola tra le stelle e tuffati dentro al mare”.

Letture Consigliate