milan
Immagine da Twitter AC Milan

Nonostante un finale di partita vissuto in apnea, il Milan supera 2-1 il Bologna e riprende la sua marcia in Campionato

Prima giornata di ritorno di Serie A, allo Stadio dall’Ara si affrontano Bologna e Milan. Il Diavolo porta a casa 3 punti meritati ma anche sudati nel finale grazie ai gol di Rebic e Kessie. Una partita equilibrata con i rossoneri che dominano per la maggior parte del match ma soffrono negli ultimi minuti dopo un errore difensivo di Theo Hernandez. Dopo il KO contro Atalanta e Inter, riparte la marcia della banda di Pioli.

La Partita

Milan subito intraprendente, grazie soprattutto alla verve di Rafael Leao che nella nuova posizione di trequartista garantisce imprevendibilità e strappi. La prima grande occasione del match arriva con la punizione di Theo che si stampa sulla traversa dopo il tocco di Skorupski. Il Diavolo approfitta di una difesa avversaria molto incerta per fare collezione di occasioni da gol ma Ibrahimovic spreca molte opportunità per il vantaggio. In particolare lo svedese sbaglia anche un calcio di rigore ma per fortuna per i rossoneri, sulla ribattuta è Rebic il più lesto a ribattere per il vantaggio Milan. Dopo il gol degli ospiti la partita si apre e diventa spettacolare, a tratti rocambolesca. Entrambe le squadre hanno occasioni a raffica per segnare ma Skorupski e Donnarumma alzano la saracinesca sui tentativi dei vari Sansone, Dominguez, Rebic e Calabria.

Il secondo tempo è caratterizzato per larghi tratti dal dominio del Milan che prende residenza nella metà campo avversaria e colleziona occasioni a raffica. Il raddoppio arriva per una follia di Soumaoro che tocca con la mano un pallone innocente in area di rigore e regala a Kessie il penalty che l’ivoriano spedisce in porta per il doppio vantaggio. I rossoneri sembrano in controllo e dominano il possesso palla fino al grave errore di Theo Hernandez che perde un pallone in uscita e regala il contropiede che Poli trasforma nel più tipico dei gol dell’ex. Donnarumma si esalta su Soriano ancora una volta con una parata di istinto da fuoriclasse. Il Bologna ci crede, la retroguardia rossonera vive in apnea ma alla fine, di volontà, porta a casa 3 punti pesantissimi.

IL TABELLINO DI BOLOGNA-MILAN:

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Soumaoro, Dijks; Schouten, Dominguez; Sansone, Soriano, Orsolini; Barrow. A disp.: Da Costa, Ravaglia, Hickey, Paz, Skov Olsen, Mbaye, Poli, Baldursson, Palacio, De Silvestri, Svanberg, Vignato. All.: Mihajlovic.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Leao, Rebic; Ibrahimovic. A disp.: Tatarusanu, A. Donnarumma, Bennacer, Dalot, Castillejo, Mandzukic, Hauge, Meite, Kalulu, D. Maldini, Krunic. All.: Pioli.

MARCATORI: 26′ Rebic, 55′ Kessie