milan, ibrahimovic
Immagine da Twitter AC Milan

Prima partita dopo il giro di boa, allo Stadio dall’Ara il Bologna riceve il Milan capolista a caccia di riscatto dopo il doppio KO con Atalanta e Inter

Ora si fa sul serio. Dopo gli impegni di Coppa Italia, inizia il girone di ritorno del campionato di Serie A. Allo Stadio dall’Ara il Bologna ospita il Milan, primo in classifica e in serie negativa da due partite dopo le sconfitte contro Atalanta e Inter. Fari puntati su Zlatan Ibrahimovic, uomo più chiacchierato in settimana e desideroso di riscatto dopo le polemiche derivanti dalla lite con Lukaku e dal rosso ricevuto che ha pesantemente condizionato i compagni di squadra nel derby.

Potrebbe interessarti:

QUI BOLOGNA – Altalenante anche il rendimento del Bologna che nelle ultime 5 partite ha vinto una sola volta. Mihajlovic punta su Barrow come centravanti supportato dal tridente di trequartisti Orsolini-Soriano-Sansone. In cabina di regia Schouten e uno tra Dominguez e Svanberg, favorito l’argentino. In difesa Tomiyasu dirottato sulla destra con Soumaoro centrale al fianco di Danilo.

QUI MILAN – In casa del Diavolo l’infermeria continua ad essere piena, gli ultimi a fermarsi sono Kjaer e Brahim Diaz causa fastidi muscolari. Calhanoglu è guarito dal Covid ma non risulta tra i convocati perché senza allenamenti da due settimane. Tonali recupera e parte dal 1′, la novità di formazione è rappresentata da Leao trequartista alle spalle di Ibrahimovic, sugli esterni Saelemaekers e Rebic. Dopo due mesi di assenza, torna tra i convocati Bennacer.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI BOLOGNA – MILAN:

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo L., Soumaoro, Dijks; Schouten, Dominguez; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow. ALL.: Mihajlovic. A disposizione: Da Costa, Breza, Hickey, Paz, Mbaye, De Silvestri, Svanberg, Poli, Baldursson, Vignato, Skov Olsen, Palacio.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Leao, Rebic; Ibrahimovic. ALL.: Pioli. A disposizione: Tatarusanu, A. Donnarumma, Dalot, Kalulu, Meité, Bennacer, Krunic, Castillejo, Hauge, Mandzukic, Maldini.

Arbitro: Doveri di Roma.
Guardalinee: Ranghetti e Cecconi.
Quarto uomo: Fourneau.
Var: Pairetto.
Avar: Giallatini.

Letture Consigliate